Messaggi dal 2008 in poi

25 Dicembre 2020 (Natale)
La Madonna è apparsa con Gesù Bambino in braccio ed entrambi indossavano abiti dorati

-Figliuoli, desidero che l'odierna solennità natalizia vi induca a conoscere Gesù per riuscire veramente a conoscere voi stessi. Voi vivete il vostro tempo, ma dovete farlo mettendo di lato il lievito vecchio, per essere pasta nuova, chi a testa bassa, chi col viso in alto, ma col coraggio del cambiamento, quel coraggio di abbandonare i carichi inutili, i pesi superflui, la zavorra che vi tiene incatenati ai vostri deliri di onnipotenza e atteggiamenti di superiorità. Dovete far nascere in voi la volontà di crescere insieme, dentro quella solidarietà che non è una parola in disuso, ma significa consegnare a ciascuno ciò di cui ha bisogno, ciò che gli compete, anche il diritto di vivere e non più soltanto di sopravvivere.

-Mamma cara, miliardi di persone nel mondo faranno il vaccino anti-Covid-19; poiché esso è il "vomito del demonio", cosa potrà accadere a costoro?

-Dovete formare un numeroso esercito di oranti e pregare intensamente, poiché questo vaccino non solo non giova a nulla, ma, nel tempo, può causare problemi più gravi di quelli causati dallo stesso virus, che è frutto di una criminalità dai malvagi scopi politici, ideologici e sociali. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Dicembre 2020 
Figliuoli, oggi sono qui per esprimervi il mio desiderio più grande: desidero, cioè, che siate schiavi dell’amore. Avrete, così, la mia mano amica che vi guiderà con sicurezza sui faticosi sentieri della vita. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.
 
8 Dicembre 2020
Figliuoli, in questo giorno di grande festa vi invito a lasciar cadere con semplicità e naturalezza un seme di devozione mariana nel cuore di quanti avete occasione di avvicinare. E ogni volta che passate dinanzi ad una mia immagine, salutatemi dicendo semplicemente "Ave Maria". Se farete ciò che vi ho detto, nel tempo del dolore riceverete il conforto di un caro ricordo e di una parola amica. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.
 
14 Novembre 2020
-Figliuoli, oggi mi rivolgo a voi che siete ammalati nel corpo e nello spirito: Quando vi viene voglia di ribellarvi per le sofferenze, volgete lo sguardo alla mia immagine appesa alla parete della vostra casa e supplicatemi. Ed ecco: dal mio Cuore scenderanno su di voi la luce e la forza, e griderete: "Nel mio dolore ho trovato la gioia!".

-Mamma cara, cosa ci dite riguardo la pandemia?

-Tutte le sofferenze che affliggono il mondo di oggi non sono un castigo di Dio, come molti di voi pensano, ma un autocastigo dell'uomo che si è allontanato da Dio. Se non vi convertirete, rimarrete imprigionati nel tunnel del male. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Ottobre 2020

Figliuoli, quando andate a Messa, desidero che, durante il Sacrificio Eucaristico, mi pensiate accanto alla Vittima Divina sul Calvario; riceverete, così, la mia assistenza nei vostri piccoli calvari di ogni giorno. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Settembre 2020

Figliuoli, oggi vi invito a non chiudere il vostro spirito alla speranza quando siete nella sofferenza, ma accostatevi a me, bussate alla porta del mio Cuore e riprenderete, così, il cammino della vita con serenità. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Agosto 2020

Figliuoli, oggi vi invito ad affidare a me la vostra vita, così io trasformerò in gioie le vostre tristezze e in sorrisi di speranza le vostre lacrime. Sappiate che io non guardo i vostri meriti, ma le vostre necessità. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Luglio 2020

Figliuoli, io vengo in questo luogo a me caro a rendervi maturi per la vita eterna. Vengo a fare del vostro dolore una scala per salire al giardino delle delizie. Vi invito a pregare con amore il mio Rosario, per sentire nel vostro cuore le mie carezze. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Giugno 2020

Figliuoli, oggi vi invito a pregare per conoscere la vostra vocazione. Pregate soprattutto quando il pensiero del futuro vi tormenta o si aprono nuove strade davanti a voi. E contate sempre sul mio aiuto per la realizzazione dei vostri buoni desideri. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

31 Maggio 2020 (Pentecoste)

Figliuoli, in questo giorno di grande festa, vi ricordo che siete discepoli di Gesù e dovete annunciare la sua Parola. In un mondo così indifferente, preso da tante cose inutili, affinché il vostro annuncio possa essere accolto e realizzarsi, occorre che le persone a cui vi rivolgete, attraverso il vostro modo di testimoniare, colgano quel rapporto di amicizia che esiste tra voi e Gesù. Solo così tutto ciò che andrete a dire entrerà nel cuore di chi vi ascolta. Dovete creare un'atmosfera di dialogo, usando le parole giuste, affinché pian piano il cuore dell'uomo cominci a cambiare. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Maggio 2020

-Figliuoli, in questo tempo di incertezze e di paure, io sono la vostra Stella: basta un raggio della mia luce celestiale per illuminare la vostra anima e infondere nel vostro cuore forza, coraggio e pace.

-Mamma cara, vorremmo avere da voi un consiglio riguardo il vaccino contro il coronavirus: è meglio farlo o non farlo?

-Il vaccino di cui tu parli è il vomito del demonio: se potete farne a meno, è meglio. Però ascoltate i consigli dei virologi e lasciatevi guidare dalla Madre Chiesa. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

12 Aprile 2020 (SANTA PASQUA)

Figliuoli, in questo giorno di grande festa, vi invito a vivere la Pasqua come risveglio alla vita e alla speranza. Non c’è vera Pasqua se non sentite dentro di voi questo risveglio, questo guardare oltre i limiti del tempo, della sofferenza, della delusione, delle illusioni, dei tradimenti e fallimenti della vostra vita. In questi giorni dovete guardarvi meglio e più approfonditamente dentro, per quel bisogno di indagare nel profondo del vostro cuore ciò che vi causa dolore e ciò che vi dà la gioia. Oggi tutta l’umanità è chiamata a redimersi, a ricominciare il viaggio della vita e non della morte, della gioia e non della tristezza, dell’amore e non dell’odio, della pace e non della guerra. Riprendere tale cammino è per voi segno di vera risurrezione individuale e comunitaria. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

(Prima di andar via, la Mamma Celeste mi ha detto:Figliuolo mio, tornerò il 14 Maggio”)

10 Aprile 2020 (Gesù)

(Gesù è apparso Crocifisso) 
Amici e fratelli miei, pace a voi! Mentre vi parlo dall’alto del patibolo, sappiate che non è la Croce che dà gloria a me, ma sono io che dò gloria alla Croce, perché la vivo come vita offerta per amore fino all’ultimo respiro. Io sono ridotto a brandelli a causa delle devastanti trafitture, del giogo del legno, delle percosse, ma anche della mancanza d'amore e del disprezzo di coloro che corrono verso la perdizione. I peccati che molti di voi commettono sono tanti e così gravi che la collera divina traboccherebbe se non fosse trattenuta dalla riparazione e dall’amore delle mie anime scelte. Quante anime si perdono! Ma ricordate che un’anima fedele può riparare e ottenere misericordia per molte anime ingrate. Vi benedico.

3 Aprile 2020 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Sono ormai vicini i giorni della mia agonia e della mia morte in Croce. Anime mie care, se volete che sia per voi davvero una “Settimana Santa”, contemplate i miei dolori, guardate il vostro Gesù tutto amore per voi, rifugiatevi nel mio Cuore adorabile per sentirne i palpiti dolorosi, per gustare con me le amarezze e le agonie di amo re e di pene. Entrate nel mio Cuore con un atto di assoluta dedizione a me. Mi date la vostra libertà, il vostro amore e tutto il vostro essere? Oh, quando voi rinunzierete totalmente a voi stessi, allora sì che potrò farvi sentire le delizie del mio Cuore e le amarezze dell’anima mia. Solo così vivrete con vera gioia la mia Risurrezione. Vi benedico.

27 Marzo 2020 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi sono qui per ricordarvi che la mia Parola non si può incatenare: essa è forza e novità di vita. Voi vivete in una società autosufficiente, individualista e consumistica, che non lascia spazio alla mia Parola, ma la soffoca nell’indifferenza. Io parlo a ciascuno di voi ogni giorno, e ogni giorno parlo con parole nuove. Sappiate che non basta leggerle o ascoltarle: dovete viverle, dovete proporle agli altri col vostro esempio. Vi benedico.

20 Marzo 2020 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Io so che nella vostra vita incontrate diverse sfide, ma non sempre siete capaci di cogliere quelle che il Santo Spirito vi propone. Il suo soffio vivifica il vostro cammino, è un vento che fa danzare la vita, è un fuoco che riscalda il cuore. Dunque, dovete stare con gli occhi aperti e permettere che la sua luce vi penetri interamente. Solo il bagliore dello Spirito vi permette di intravedere il futuro e i piccoli passi da compiere lungo il viaggio della vostra esistenza terrena. Vi benedico.

14 Marzo 2020

Figliuoli, oggi più che mai voglio offrirvi il mio Cuore colmo d’amore, assieme alle mie lacrime, per la sciagura che si abbatte sul mondo causando malattia, morte e paura. Vedo come la Chiesa condivide questa situazione di disagio e di sofferenza e assume in maniera responsabile iniziative per contenere il diffondersi del virus. E vedo che anche tu, figliuolo mio, collabori allo stesso scopo, tenendo chiusa la cappella che porta il mio nome. Ma io vi dico: voi tutti potete fermare la diffusione di questo veleno chiamato “Coronavirus”, restando spiritualmente uniti nella preghiera. Dovete, cioè, formare un numeroso esercito di oranti. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

13 Marzo 2020 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi vi invito ad essere solidali, che vuol dire prendervi carico delle gioie e delle sofferenze degli altri. Spesso però le vostre mani sono chiuse ed il vostro cuore è indurito. Questo accade quando accumulate e non condividete; quando riempite gli armadi di cose superflue; quando sottopagate chi lavora per voi; quando incontrate un povero e tirate diritto per la vostra strada! Dunque, vi invito ad essere sempre solidali con chi è bisognoso. Vi benedico.

6 Marzo 2020 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi vengo qui per dirvi che praticare la giustizia è una dimensione fondamentale dell’essere cristiani. Non si improvvisa questo comportamento, perciò dovete educarvi alla giustizia con la pratica di piccole azioni. Dovete gestire il denaro perché sia utile a chi non ne ha, sapendo che comprare prodotti ad un prezzo equo e solidale e rifiutare beni di consumo prodotti sfruttando mani di bambini, sono azioni di giustizia. Essere moderati e cercare una vita semplice eviterebbe gli sprechi e promuoverebbe più giustizia per tutti. Vi benedico.

28 Febbraio 2020 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! La Quaresima è iniziata e con essa è iniziato il richiamo al digiuno: un richiamo a fare i conti con quanto sprecate e su quel poco che date a chi non ha, sentendovi in pace. Forse neppure vi sfiora il sospetto che voi siete parte di quella umanità che gode dei beni che ci sono sulla terra. Spesso vi ingozzate ignorando chi non ha il necessario per sopravvivere. Dunque, riflettete su ciò che vi ho detto ed agite di conseguenza. Vi benedico.

14 Febbraio 2020

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che, nella vostra vita di cristiani, deve occupare un posto prezioso la meditazione. Essa va offerta a Dio in sua presenza, sotto il suo sguardo e accanto al suo Cuore. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Gennaio 2020

Figliuoli, quando sentite che l'onda dei benefici sommerge la vostra anima, avete il dovere di riconoscerli e farli fruttificare. Dovete capire che ogni grazia di salvezza e di santità vi viene solo da Dio. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

25 Dicembre 2019

Figliuoli, questo santo giorno vi pone dinanzi ad un'immagine inedita di Dio: il Creatore oggi si è fatto Bambino e vi viene incontro chiedendovi aiuto, bisognoso com'è di tutto. La sua maniera di presentarsi, così inaspettata da tutte le genti, mette in crisi il vostro modo di essere uomini: questa è la prima richiesta della conversione cristiana. Oggi più che mai risuonano con forza dirompente le parole riferite dal profeta Isaia: “I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie. Oracolo del Signore. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri pensieri”. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. vi benedico.

14 Dicembre 2019

Figliuoli, uno dei mali che affliggono il mondo di oggi è l'indifferenza verso i poveri. Eppure il cammino della fede inizia dalle loro ferite, piaghe di Cristo. Non dimenticate che anche sull'uscio di casa vostra ci potrebbe essere un povero: attenzione a non passargli sopra. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

8 Dicembre 2019

Figliuoli, oggi festeggiate con solennità la mia Immacolata Concezione. La Parola di Dio vi rivela che anche voi siete stati “scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati”. Quanta luce queste parole gettano sulla vostra vita! Prima di essere concepito nel grembo di una donna, ciascuno di voi è stato concepito nel Cuore di Dio, è stato voluto da Lui. Non siete dunque affidati al caso e alla fortuna. Vogliate, in questo giorno di festa, riprendere speranza. In me dovete vedere la forza della redenzione di Cristo, più forte del male. Io sono la vostra avvocata, così che la vostra speranza vi sostenga sempre, anche nei momenti più difficili. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Novembre 2019

Figliuoli, oggi vi invito a custodire la pace nel vostro cuore: solo così potrete trasmetterla a tutti e ovunque. Trasmettere la pace significa: amare, perdonare, essere buoni e generosi. Sono questi i frutti della pace del cuore. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Ottobre 2019

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che io sono per voi la “Casa d’oro”, quella che custodisce ogni virtù, affinché si accrescano in voi la fede, la speranza e la carità. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Settembre 2019

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che io sono per voi la “Torre d’avorio”: rifugiandovi sotto il mio manto, io vi difenderò da tutte le tentazioni, da tutti gli inganni e da tutti i pericoli. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Agosto 2019

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che io sono per voi la “Torre di Davide”: se vi affiderete completamente alla mia protezione, tutte le furie degli spiriti del male non avranno alcun potere contro il vostro corpo, il vostro spirito e la vostra anima. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Luglio 2019

Figliuoli, oggi vi invito ad imboccare la strada della vera conversione, allontanandovi dalle sorgenti del male. Se ciò vi sembra difficile, non abbiate paura: lasciatevi guidare da me, tenendoci per mano, e vivete i miei messaggi. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Giugno 2019

Figliuoli, desidero che, prima di compiere qualsiasi azione, sentiate anche solo un istante la mia presenza accanto a voi, per unire le vostre intenzioni alle mie, per far bene ogni cosa e piacere a Gesù. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

9 Giugno 2019 (Pentecoste)

Figliuoli, oggi voi celebrate la prima effusione dello Spirito Santo e la nascita della Chiesa. Sappiate che il Divino Paraclito, quando si posa sulla vostra esistenza, la rende capace di percorrere vie di pace. Però la pace dello Spirito non è la pace tranquilla e serena che c’è quando rimanete in casa e lasciate il mondo fuori dalla porta, ma è la pace della strada, di chi si sente mandato, spinto, di chi non può fare a meno di pensare agli altri, a quelli che sono fuori e che sentite vicini a voi per la comunanza dell'unica natura umana, pur se vissuta in altre contrade del mondo, in altre regioni dello spirito. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Maggio 2019

Figliuoli, oggi vi invito a professarmi una speciale devozione, così vi darò le grazie migliori, sia spirituali che temporali, per la vita presente e per quella futura. Io sono al timone di una nave fortunata e voi sarete i suoi passeggeri. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

21 Aprile 2019 (Santa Pasqua)

Figliuoli, oggi per voi cristiani è la grande festa della vita, che vi chiama a collaborare con la grazia e la forza dello Spirito per una conversione di mentalità, di cuore e di comportamento. Ciò significa che dovete eliminare dalla vostra esistenza il peccato, lievito di dissolutezza e di crudeltà: solo così sarete il nuovo impasto del pane azzimo pasquale. Figliuoli, sarò ancora con voi. Vi benedico.

19 APRILE 2019 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi, lentamente, muoio crocifisso fra atroci sofferenze, io, il Giusto fra due assassini, il Fratello venduto dai suoi fratelli, tradito e umiliato. In modo così doloroso vi indico la strada da seguire. Non è importante la collocazione geografica, ma l’atteggiamento della sequela, ciascuno prendendo e portando la propria croce. Tutti siete crocifissi dal peccato di Adamo, al quale aggiungete i peccati personali di ognuno di voi. E in questo regno di croce e di morte, c’è una sola porta che conduce alla vita: quella porta sono io, Cristo Signore. Vi benedico.

14 Aprile 2019

Figliuoli, oggi, Domenica delle Palme, vi invito a stendere ai piedi del Signore il mantello delle vostre fragilità: permetterete così alla Divina Misericordia di rivestirvi con la candida tunica dell’amore del Creatore. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

12 APRILE 2019 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi vi invito a meditare sulla mia Passione: ero Dio e mi sono trascinato portando la Croce; ero Dio e sanguinavo sulle strade di Gerusalemme; ero Dio e camminavo sulle dure pietre; ero Dio e venivo percosso e coperto di sputi! Chi ha alleviato questa mia sofferenza? Nessuno! Se il pensiero della mia divinità oltraggiata vi fa paura, ricordatemi nell’Orto degli Ulivi, dove come Uomo il mio Cuore provò il dolore della solitudine e l’amarezza del dolorosissimo momento che mi aspettava. Vi benedico.

5 APRILE 2019 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi io vi dico: tornate ad amare la semplicità dell’acqua che scorre, la pace di una notte quieta, la delicatezza dell’erba che si china alla dolce rugiada. Tutto è vostro e tutto per voi fu creato: non fatene un mezzo per gridare ancora “sia crocifisso!”, poiché, quando su di voi poggerà la mia mano giustiziera, mi cercherete pentiti ricordando le parole che vi ho lasciato. Vi benedico.

29 Marzo 2019 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi sono qui per dirvi: Quando avrete compreso di aver peccato, di aver ricambiato il mio amore con la vostra ingratitudine e una voce misteriosa continuerà a sussurrarvi di restare lontano da me, ricordate quand’ero dinanzi a Pilato, innocente come Figlio di Dio e come Uomo; con umiltà e nel silenzio accettavo la condanna, cercando con lo sguardo il Padre mio, sicuro di non essere abbandonato da Lui. Ora voglio avere la certezza di non essere abbandonato neppure da voi. Vi benedico.

22 Marzo 2019 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi sono qui per chiedervi di accelerare i vostri passi verso la mia volontà, di volgere verso di me il vostro sguardo per contemplarmi, di riempire di silenzio le vostre mani giunte, di pregare come io ho pregato nell’Orto degli Ulivi. Inoltre vi chiedo di elevare al Padre Celeste la vostra lode, perché vi ha fatto sentire il bisogno di cercarmi, la gioia di incontrarmi e la mia bontà che riposa sulle vostre miserie. Vi benedico.

15 Marzo 2019 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi sono qui per dirvi che gli spiriti maligni avvertono la mia forte presenza nelle persone che si rafforzano vivendo con serietà i miei insegnamenti, quindi si allontanano immediatamente. Al contrario, a Satana riesce facile manipolare tutte le persone deboli per scagliarle, senza alcuna ragione valida, contro la Santa Chiesa e contro coloro che seguono me e il mio Vangelo. Alla luce di quanto vi ho detto, fate le vostre scelte. Vi benedico.

14 Marzo 2019

Figliuoli, oggi sono qui per esprimervi un mio grande desiderio: desidero da voi l’unione completa di mente e di cuore con Gesù e con me; solo così potrete lavorare, gioire e soffrire per il nostro amore, per il nostro servizio e per la nostra gloria. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

8 Marzo 2019 (Gesù)

Pace a voi! Sono Gesù, vostro fratello e amico, e oggi vengo qui per dirvi: Se il mio Nome porta alla vostra ragione l’immagine di un Essere Supremo che dimora in cielo, troppo lontano dalla terra, cercatemi nel vostro prossimo e, ovunque mi troviate, sappiate che in me c’è Dio Padre nella sua bontà, nell’aspetto che vi offre, nell’invito a percorrere con Lui il sentiero di tutte le virtù. Vi benedico.

14 Febbraio 2019

Figliuoli, io vi amo e desidero che il mio amore sia ricambiato con un atto di totale donazione di voi stessi a me, secondo la formula: in Maria, con Maria, per Maria. Tutto questo, per la maggior gloria di Dio e la salute della vostra anima. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Gennaio 2019

Figliuoli, vi invito a riposarvi sempre con gioia sul mio Cuore: quanto sarà dolce, per voi, un giorno morire così! E quanto sarà bello risvegliarvi nello splendore dei Cieli, per godere in eterno dell’Amore divino! Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

25 Dicembre 2018 (SANTO NATALE)

(Maria teneva Gesù Bambino in braccio ed entrambi indossavano abiti dorati)
 Figliuoli, oggi voi celebrate il giorno in cui a Betlemme nasceva il Bambino Gesù. Egli veniva al mondo in una gelida grotta, nella totale povertà, come il più misero dei bambini. Guardandolo in quel modo, io pensavo che nessuno si accorgesse di Lui. Invece, su quella mangiatoia dove lo avevo adagiato si aprirono i Cieli, tutti i cori degli angeli scesero cantando la gloria di Dio. Quel Bambino era Dio! Oggi lo potete trovare non solo nel presepe, ma soprattutto nell’Ostia Santa, dove Egli è vivo, e lo potete adorare come l’ho adorato io assieme a Giuseppe, i Pastori e i Magi. Figliuoli miei, quando qualcuno vi dice “Buon Natale”, egli vi augura un’occasione felice. Ciò significa che Gesù viene ancora e voi lo accogliete: questo è il vero Natale! La domanda che oggi ognuno di voi deve porre a sé stesso è: cosa vuol dire Natale per la mia vita, per questo mondo, in questo tempo e nel tempo che verrà? Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico assieme al mio Figliuolo.

14 Dicembre 2018

Figliuoli, io vengo in questo luogo a me caro per donarvi il mio amore. Seguo tutti gli avvenimenti della vostra vita e il mio sguardo vi accompagna dappertutto: per i giusti è uno sguardo pieno di gioia, per i peccatori è uno sguardo pieno di lacrime. Invito questi ultimi a non farmi piangere più. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

8 Dicembre 2018

Figliuoli, oggi voi celebrate il mio concepimento senza macchia di peccato, ma dovete pure ricordare che io sono il primo tabernacolo, il roveto ardente da dove parla Dio, la piena di grazia, nata così, cresciuta così e che ancora oggi esisto così. Per questo dovete essere felici quando vi chiamo "figliuoli". Attraverso i miei messaggi, io vi spiego come è possibile rinnovare il vostro cuore, aprirlo e accogliere il mio Bambino che presto nascerà di nuovo. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Novembre 2018

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che ognuno di voi ha il dovere di evangelizzare. Col battesimo, infatti, avete ricevuto le ricchezze della Grazia, quindi siete piccoli operai di Dio. Vi invito a lavorare molto con le ginocchia piegate e le mani giunte. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Ottobre 2018

Figliuoli, oggi vi invito ad amare e glorificare Gesù attraverso la preghiera e il buon esempio, senza trascurare la divina Parola e i Sacramenti. Solo così attirerete su di voi lo Spirito Santo, che vi renderà apostoli invincibili del Regno di Dio. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Settembre 2018

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che io sono la vostra intercessora presso Gesù. Dunque, quando le tenebre invadono il vostro spirito, quando il peso delle vostre colpe grava sulla vostra anima, ricorrete a me, ed io porrò ogni cosa nel suo Cuore colmo d’amore per voi. Solo così i vostri giorni risplenderanno di luce divina. Figliuoli, prossimamente arriverà il vostro nuovo parroco: amatelo e rispettatelo! Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Agosto 2018

Figliuoli, desidero che il vostro cuore sia un pozzo di energie spirituali, affinché ognuno di voi sia nel mondo un seminatore di bene. Sappiate, però, che per seminare il bene occorre coltivare un amore filiale per il Signore. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Luglio 2018

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che l’obbedienza è una nobile virtù, perché vi permette di offrire a Dio la vostra volontà e la vostra libertà. Dunque, vi sia gradito ripetere, ad ogni richiesta che viene dal Cielo: “Eccomi, Signore, fai di me ciò che ti piace!”. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Giugno 2018

Figliuoli, molti di voi costruiscono un mondo senza Dio; andando avanti su questa strada, il vostro futuro sarà un tempo di tormenti e di tenebre. Vi invito, perciò, a cercare le mani del Signore: esse vi aspettano per riportarvi alla Luce. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

20 Maggio 2018 (Pentecoste)

Figliuoli, in questo mondo sommerso da discorsi incomprensibili, la Pentecoste vi propone un linguaggio chiaro, ispirato dallo Spirito Santo, che non serve ad ubriacare la gente di parole vuote ma ad annunciare il Vangelo della salvezza. Voi cristiani non siete venditori di fumo, ma discepoli che devono comunicare con la vita la misericordia e il progetto di Dio per l'intera umanità. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Maggio 2018

Figliuoli, da vent’anni io vengo qui a prendermi cura di voi per portarvi a Gesù; eppure molte anime non hanno ancora compreso che solo Lui può trasformare la vostra vita di peccatori in vita di santi. Per questo, oggi vi ripeto con forza: convertitevi! convertitevi! convertitevi! Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Aprile 2018

Figliuoli, oggi sono triste perché l’amore è spento in molti cuori; per questo io vi dico: risvegliate l’amore nelle vostre famiglie, perché siano sante, piene di vita, piene di pace! Risvegliando l’amore, risveglierete nuove energie, nuove forze che potranno sconfiggere il male del mondo. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

1° Aprile 2018

Figliuoli, oggi è la solennità della Santa Pasqua. La risurrezione di Gesù costituisce il fondamento della vostra fede, ricordatelo! Gesù è vivo più di quanto lo siete voi. Lui è la vera Vita e la vera Luce. Sono sventurati coloro che non hanno incontrato ancora l’amore di Gesù, poiché non possono ricevere la sua gioia, la pace, la consolazione interiore che addolcisce anche le terribili ferite spirituali. Figliuoli cari, vi benedico.

30 Marzo 2018 (Gesù)

(Ho visto Gesù a torso nudo, con la corona di spine e pieno di piaghe)
 Pace a voi! Mie care anime, in questo giorno della mia crocifissione desidero che siate vittime d'amore e d'immolazione per i sacerdoti e per tutto il clero. Guardate me, straziato dai miei tormenti e dai tormenti che soffre la Chiesa. Ancora oggi dalla Croce io ripeto: Ho sete, sete di tutte le anime, voglio la conversione del mondo intero! Vi benedico.

23 Marzo 2018 (Gesù)

Pace a voi! Mie care anime, nel Getsemani i miei discepoli dormivano; ora vi chiedo: vegliate almeno voi per me, piangete con me! Sorgete almeno voi, deponete il lurido manto delle colpe, amate il vostro Dio! Venite sul mio Cuore e sentite che palpiti angosciosi, che strette di morte! Io piangerò di afflizioni, voi piangerete di amore; io rimarrò schiacciato dalle ingiustizie umane, voi deporrete in me le vostre miserie. Vi benedico.

16 Marzo 2018 (Gesù)

Pace a voi! Mie care anime, sappiate che il peccato che pesa dentro di voi è per me un'afflizione molto amara, eppure io vedo, in questo mio dolore, la gloria del Padre mio. Ora vi chiedo: mi amate voi? Mi volete amare? Guardate il vostro nulla e guardate il mio tutto: non sono io degno del vostro amore? Se avete qualcosa, ve l'ho data io; e anche se io non vi premiassi, voi dovreste amarmi ugualmente, perché sono degno d'amore. Ma io voglio che mi amiate per rendere eterno il vostro amore nel Cielo. Vi benedico.

14 Marzo 2018

Figliuoli, per completare quello che manca alla vostra natura umana, Dio vi comunica la santità. La mancanza di santità è una povertà che vi fa mancare il Cielo. Quando in voi manca questo prezioso dono divino, manca davvero tutto. Voi, però, siete liberi di accoglierlo o rifiutarlo. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

9 Marzo 2018 (Gesù)

Pace a voi! Mie care anime, anche se vi sforzate, quale conoscenza avete voi di me che sono il vostro Dio? Mi vedete velato, mi considerate un enigma. Ditemi: provereste voi dispiacere se qualcuno mi insultasse?... Anime che mi siete care, guardatemi ora, con gli occhi del cuore, mentre piango accasciato a terra! Un'oppressione di morte mi toglie la vita, non ne posso più! Dunque, consolatemi voi! Avvicinatevi a me e datemi conforto e sostegno! Vi benedico.

2 Marzo 2018 (Gesù)

Pace a voi! Mie care anime, oggi vi chiedo di contemplare la mia santità e la mia grazia, la mia grandezza e le mie perfezioni. Io sono Dio! Riflettete su questa parola che in sè raccoglie tutto e tutti, il passato, il presente, il futuro, l'eternità e l'infinito. Quante opere mirabili, quante azioni stupende che innalzano la miseria allo splendore supremo! Adesso uscite dal fango che vi riveste ed elevatevi sulle tenebre della terra, guardando la splendida luce di Dio! Vi benedico.

23 Febbraio 2018 (Gesù)

Pace a voi! Mie care anime, oggi fatemi riposare sui vostri cuori ed io li renderò puri, il mio amore li farà candidi, li farà ricchi, li farà deliziosi ed essi saranno come il profumo dei miei dolori. Amatemi, anime, perché l'amore mi solleva, l'amore mi rianima, l'amore è l'angelo che mi consola e mi fa accettare di bere il calice del dolore. Vi benedico.

16 Febbraio 2018 (Gesù)

Pace a voi! Mie care anime, guardatemi con gli occhi del cuore: sono il vostro Gesù tutto amore per voi. Entrate nel mio Cuore, per sentirne i palpiti dolorosi, per gustare le amarezze e le angosce che provo per i peccati del mondo. Sapete perché io volli agonizzare per voi? Sapete perché volli soffrire paure di morte, rattristarmi fino all'estremo e spasimare fino a venir meno? L'ho fatto perché, con la mente e col cuore, voi vagate troppo in voi stessi e fuori di voi. Sappiate, dunque, che dovete cercare e amare me più di ogni altra cosa se volete veramente compatire i miei tormenti e darmi consolazione. Vi benedico.

14 Febbraio 2018

Figliuoli, oggi inizia la Quaresima, il tempo della conversione e della purificazione spirituale, della crescita nell'amore, nella misericordia e nel perdono. Nel mondo di oggi, immerso nel peccato, desidero che ognuno di voi, col suo esempio, porti altre anime alla conversione. Figliuoli cari, sarò ancora con voi. Vi benedico.

14 Gennaio 2018

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che Dio vi vuole tutti santi, per questo dovete compiere la sua volontà secondo le vostre condizioni e i vostri talenti. Solo con la vostra collaborazione Dio potrà realizzare i suoi progetti e darvi la salvezza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2017

Figliuoli, nel giorno del Santo Natale desidero che accendiate nel vostro cuore l'amore di Dio, affinché la sua grazia, come la stella di Betlemme, vi guidi a Lui, per ritrovarlo e promettergli la vostra fedeltà, il vostro servizio, il vostro vederlo nel prossimo e vivere una vita secondo i suoi voleri. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2017

Figliuoli, oggi vi invito a gioire del bene altrui. Amate per primi, senza aspettarvi nulla! Amate come ama Dio! Piangete con chi piange e ridete con chi ride! Solo così sentirete il Paradiso dentro di voi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2017

Figliuoli, in questo giorno di grande festa desidero che, tenendo il Rosario in mano, ripetiate queste parole: "La mia forza non è nel mio denaro, non è nella mia macchina, nella mia villa e nei miei gioielli! La mia forza è nella preghiera, per questo posso dire a tutti: Ho visto il mio Signore, Lui è vivo e mi ama!". Figliuoli miei, vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre

Figliuoli, desidero che il vostro cuore sia sempre in festa, e la festa è grande quando voi entrate nel Cuore di Dio. Tornando a casa, questa sera, guardate le persone che incontrate con gli occhi del Signore, cioè senza distinguerle secondo la simpatia o l’antipatia, altrimenti sciupate la vostra vita. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2017

Figliuoli, sappiate che per essere miei devoti non basta che mi amiate e recitiate il mio Rosario, ma dovete pure seguire alcune regole, come: l'igiene del corpo, la decenza nel vestire, la gioia nel cuore e la purezza dello spirito. Ricordate, però, che la purezza fiorisce solo nella mortificazione, come le rose fra le spine. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2017

Figliuoli, oggi vi invito ad imitare me: solo così sarete simili agli angeli, belli agli occhi di Dio e amati da tutti gli uomini. Vi chiedo, inoltre, di trattare il vostro corpo come un corpo santo, essendo stato santificato col battesimo, e nutrirvi spesso delle Sacre Carni di Cristo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2017

Figliuoli, sappiate che non è difficile l'unione affettuosa con me. Provate a realizzarla e tutto diventerà più facile, più dolce e più efficace per la vostra crescita spirituale. Inoltre scoprirete quelle ricchezze e grazie che colmeranno di gioia la vostra anima. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2017

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che nella vita c'è un'ora dalla quale dipende la vostra eternità: è l'ora della morte, quando tutte le cose terrene svaniranno. Ma non abbiate paura: io sarò accanto a voi per incitarvi al pentimento e all'abbandono fiducioso, così la vostra anima si immergerà nella pace e nella luce di Dio. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2017

Figliuoli, oggi vi invito alla santa povertà: a disprezzare, cioè, i beni della terra che vi fanno dimenticare i beni del Cielo. Accontentatevi della vostra condizione, senza desiderare una migliore, e amate il lavoro come mezzo per vivere, non per diventare ricchi. E ricordate che il superfluo lo avete tolto a quelli più poveri di voi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

4 Giugno 2017 (Pentecoste)

Oggi mi rivolgo a voi, fedeli impauriti: smettetela di chiudervi nei vostri nascondigli, uscite allo scoperto e lasciatevi prendere dalla voglia di vivere e di far vivere! Lasciatevi sorprendere dai doni che lo Spirito Santo distribuisce generosamente dappertutto! Lo Spirito Divino, pur essendo una realtà che si pone dentro le persone, mette ogni fedele fuori di sé. Ecco il segreto! Quello della Pentecoste non è uno stile abituale, freddo e anonimo, ma traboccante di fantasia e di provocazione, l’unico che può far sopravvivere la Chiesa. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2017

Figliuoli, in questi ultimi tempi il lavoro manuale viene continuamente sostituito da nuove tecnologie; questo cambiamento selvaggio accresce notevolmente la disoccupazione. Vi invito, quindi, a non abbandonare il lavoro manuale, anche perché, se fatto con amore, esso diventa creativo e vi dà profonde soddisfazioni. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Aprile 2017

(Ho visto Gesù crocifisso e Maria inginocchiata ai piedi della Croce)
 Figliuoli, oggi voi ricordate la morte di Gesù in Croce. Non potrò mai dimenticare quel giorno: era il 7 Aprile. Il mio dolore si tramutò in gioia quando, il 9 Aprile, mi dissero che mio Figlio era risorto. Figliuoli miei, sappiate che Gesù con la sua morte ha vinto il vostro peccato, con la sua risurrezione vi ha dato la salvezza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

7 Aprile 2017 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Carissimi, il giorno in cui ricorderete la mia agonia è ormai vicino. Quelle ore di atroci sofferenze fisiche e interiori le ho vissute con umiltà. Invito anche voi ad essere sempre umili in ogni circostanza della vostra vita. Satana, come sapete, era un angelo portatore di luce, ma poi cadde dal cielo a causa della sua superbia, poiché voleva portare la sua luce, non quella di Dio. Dunque, siate umili, perché la superbia vi può mandare in rovina; l'umiltà, invece, è quel bene immenso che unisce me a voi e voi a me. Vi benedico.

31 Marzo 2017 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Carissimi, oggi sono qui per dirvi che la prima condizione per essere simili a me è quella di spogliarvi dei vostri abiti e rivestirvi dei miei. E' il cammino inverso che ho fatto io, che mi sono spogliato della mia divinità ed ho indossato gli abiti umani. Inoltre, per somigliarmi, dovete associarvi a me nella lotta contro Satana, che vuole ostacolare il vostro cammino; ma per combattere e uscirne vittoriosi, dovete indossare la mia armatura: vi faranno da scudo la fede e l'amore verso di me. Vi benedico.

24 Marzo 2017 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Miei cari, spesso voi vi lasciate sedurre e in­gannare da promesse allettanti, che parto­no da menti e da cuori menzogneri.  Sappiate che per venire da me dovete cambiare tutti gli abiti del vostro vivere: la mentalità, le convinzio­ni, le abitudini, i modi di essere, di pensare e di agire collegati a certe tradizioni sbagliate. Per entrare nel­la vita nuova dovete immergervi total­mente in me, perché solo io posso darvi un cuore nuovo ed uno spirito nuovo. Vi benedico.

17 Marzo 2017 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Miei cari, bisogna che vi mettiate in cammino per incontrare me, che sono Via, Verità e Vita. Soltanto io ho parole di vita eterna. Io sono la Luce che rischiara le tenebre della vostra mente; sono il Maestro dalle parole mai udite e dall'insegnamento che indica i nuovi sentieri della salvezza. Ascoltando me e seguendo i miei insegnamenti, conoscerete il Padre e compirete la sua volontà. Vi benedico.

14 Marzo 2017

Figliuoli, molti di voi vivono nella sofferenza; ma io vi dico: amate i patimenti e le vostre preghiere saranno più efficaci, i vostri sforzi vi santificheranno e il vostro spirito troverà riposo e pace. Da parte vostra, però, non fate soffrire nessuno. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

10 Marzo 2017 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! In questo tempo di Quaresima, desidero la conversione del vostro cuore, il cambiamento dei sentimenti più profondi che ciascuno di voi si porta dentro. Il cuore deve essere la sede degli affetti, dei sani desideri, delle buone aspirazioni, dei sogni e dei progetti migliori, che vi assicurano una vita piena di emo­zioni e di conquiste, non delle cose che creano solo amarezze e delusioni; ecco perché vi invito alla purezza del cuore. Vi ho sempre detto che solo i puri di cuore vedranno Dio; dunque, fate che il vostro cuore diventi la scala che vi consente di raggiungere il Cielo. Vi benedico.

3 Marzo 2017 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Il Mercoledì delle Ceneri è trascorso da poco, ma voi conoscete veramente il suo significato? Il coprirsi di ceneri significa rendersi conto della propria debolezza, della propria nullità, della propria incapacità e soprattutto del grande disordine accumulatosi nella vostra vita. Ma io, il vostro Signore, posso ridare forza e slancio al vostro spirito. Io vi aspetto per purificarvi e salvarvi, per redimervi e re­staurarvi. Bruciate, dunque, tutte le vostre scorie e ponete sul vostro capo le ceneri del vostro nulla! Poi venite a me e restatemi accanto, con animo pentito e cuore sincero. Vi benedico.

14 Febbraio 2017

Figliuoli, oggi mi rivolgo a voi che pregate ogni giorno: sappiate, figliuoli miei, che io resto accanto a voi per tutta la vita e un giorno vi porterò a Gesù; allora capirete con quale grazia siete stati premiati, pur senza averne merito, e vivrete in eterno nella gioia dei beati. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2017

Figliuoli, il mio cuore è triste nel vedere che il mondo sta cancellando la sua storia e la sua cultura, e che i governanti hanno creato una nuova Babilonia: così il mondo precipita nel nulla. Figliuoli cari, pregate più intensamente, perché possiate uscire da questo buio. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2016

Figliuoli, oggi desidero parlarvi della mia povertà: io sono stata sempre povera di beni materiali, ma ricca di Dio; ho avuto come sposo un povero artigiano; la mia divina maternità si è realizzata nella più squallida miseria, e la povertà di Gesù è stata la mia stessa povertà. Figliuoli miei, tutte queste cose sono per voi un invito a rimanere staccati dai beni terreni per arricchirvi dei tesori del Cielo. In questo giorno di grande festa, voglio esprimervi la mia gioia nel vedere che si sta realizzando l'opera che vi avevo chiesto. Prego il Signore che protegga gli operai che vi lavorano e l'opera si completi nei tempi che Lui vorrà. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2016

Figliuoli, oggi vi invito a ritornare alle radici della fede cristiana, alle radici del vostro battesimo: solo così scoprirete che, nella fatica del vostro cammino terreno, avete come amico Gesù. Egli aspetta solo che gli andiate incontro, per trovare in Lui la vita piena. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2016

Figliuoli, oggi, giorno di grande festa, mi rivolgo a quei giovani che sono minacciati dalla superficialità e dalla mancanza di responsabilità. A loro io dico: abbiate il coraggio di fermarvi per ascoltare, per riflettere, per pregare, per assumervi degli impegni! Solo così sarete ricchi interiormente, quindi salvi. Se in voi manca l'amore all'ascolto, alla riflessione, alla preghiera e all'impegno per gli altri, significa che il vostro cuore è intossicato da veleni micidiali. Dunque, meditate seriamente su ciò che vi ho detto. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2016

Figliuoli, oggi vi invito ad affidarvi completamente al Signore: solo così Lui vi tiene per mano quando state per cadere e illumina i sentieri della vostra vita. Ricordate, figliuoli miei, che ai suoi occhi voi siete cosa molto buona, nonostante i vostri limiti; siete l'argilla che Egli desidera plasmare. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2016

Figliuoli, spesse volte voi guardate il male che vi circonda e pensate che non c'è più nulla da fare; ma io vi dico: figliuoli cari, il male c'è e voi dovete combatterlo! Nel mondo ci sono tante anime buone: unitevi a loro e spargete ovunque semi di bontà! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2016

Figliuoli, oggi vi invito a praticare la vera carità, quella che non è fatta solo di parole, ma di gesti concreti che rechino agli altri benefici materiali e spirituali, cominciando dai poveri, dai sofferenti e dai peccatori. Figliuoli miei, siate angeli di bontà e seminatori di gioia, di amore e di pace. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2016

Figliuoli, oggi io sono qui per dirvi: state attenti a coloro che fanno discorsi bugiardi! Le loro parole incantano, ma poi si sciolgono come neve al sole. Ascoltate piuttosto la Parola del Signore, l'unica che rimane in eterno, perché è Parola vera, vi dà certezze e vi guida nella luce della speranza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2016

Figliuoli, quando voi vi allontanate dalla via del bene, perdendovi in sentieri che conducono al male, il Signore si pone davanti a voi con la sua divina maestà. Guardatelo negli occhi e arrossite di vergogna: solo così assaporerete la gioia della vera libertà. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2016

Figliuoli, nella vita di alcuni di voi molte cose sono andate in frantumi: i rapporti con la famiglia, le relazioni con gli amici, il lavoro e tanti progetti. Pregate per l'accrescimento della vostra fede, affinché possiate affrontare queste tristi situazioni col cuore colmo di speranza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2016

Figliuoli, domani celebrerete la discesa dello Spirito Santo sugli apostoli. Il Divino Paraclito continua a scendere ancora oggi su di voi, trasformandovi nel suo Tempio Santo. Egli vi accompagna per tutta la vita, aiutandovi a scoprire ciò che è buono e vero. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Aprile 2016

Figliuoli, Gesù è venuto ad annunciare il Regno di Dio, ma molti nel mondo vivono nel regno di Satana. Io sono qui per portare queste anime sulla strada che conduce alla salvezza, ma quante difficoltà, quanti ostacoli! Aiutatemi voi, con la vostra preghiera, a convertire i loro cuori, affinché si rivolgano al vostro Dio, che tutto può. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

27 Marzo 2016 (SANTA PASQUA)

Figliuoli, oggi Gesù è risorto, perciò io vi dico: vivete, gioite, cantate inni al Signore! Fate che risorgano i piccoli e i poveri, aprite ad essi le porte del vostro cuore, perché sono proprio quelli che Gesù ama di più! Amateli anche voi, siate misericordiosi e aiutateli: oggi è Pasqua pure per loro. Quando date ad essi la speranza in una vita nuova, allora Gesù risorge. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Marzo 2016 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi vengo qui per dirvi: guardate le mie piaghe, adorate questi segni del mio amore! Quanti atroci supplizi ho sofferto per voi, eppure ho ricevuto solo ingratitudini! Quante volte vi ho sorretti per non lasciarvi cadere, e voi mi avete bestemmiato! Quante volte ho perdonato le vostre colpe, e voi avete pronunciato parole malvagie contro di me! Nonostante ciò, sono qui per offrirvi la mia misericordia. Desidero che siate tutti miei e ricambiate il mio amore; dunque, stringetevi al mio Cuore! Vi benedico.

18 Marzo 2016 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi io vi dico: venite a me, voi che siete avviliti dalle ingiustizie e afflitti dalle delusioni, voi che avete provato il dolore dei lutti e i tormenti delle separazioni! Venite per essere consolati proprio da me che ho un immenso bisogno di consolazione, perché il mio cuore è lacerato dall'ingratitudine di tanti che si dicono cristiani, ma spesso si dimenticano di me che sono il loro Dio! Figliuoli miei, abbiate pietà della mia anima desolata! Vi benedico.

14 Marzo 2016

Figliuoli, oggi vi invito ad aprirvi totalmente alle parole del Signore: fatele scendere nei vostri cuori con la freschezza di un mattino di primavera e con la forza travolgente di un fiume in piena! Solo così ogni parola accenderà in voi la speranza, scioglierà i vostri dubbi e vi guiderà sulla via del vero bene. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

11 Marzo 2016 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! La mia anima è triste perché molti di voi mi cercano dove io non ci sono. A costoro io dico: non è andando lontano che mi troverete, ma immergendovi nella storia di tutti i giorni; per questo anche molti non credenti, che vivono con amore generoso, prima o poi finiscono col trovarsi fra le mie braccia. Essere cristiani, infatti, significa far entrare nel cuore le gioie, i dolori e le speranze dei fratelli. Dunque, cercatemi fra gli uomini, non fra le stelle! Vi benedico.

4 Marzo 2016 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi mi rivolgo a coloro che soffrono perché hanno il cuore ferito dalle tante contrarietà della vita: miei cari, sappiate che tutte le vostre afflizioni, unite alle lacrime versate ogni giorno nel mondo intero, sono soltanto una goccia d'acqua rispetto all'oceano delle mie pene durante il sacrificio eucaristico. Tale, infatti, è la mia sofferenza ogni volta che mi immolo sugli altari, ma sopporto tutto con amore, con l'amore che ho per tutti voi senza distinzioni. Vi benedico.

26 Febbraio 2016 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi mi rivolgo a coloro che vivono nella tristezza: miei cari, la tristezza è simile ad una malattia, che non colpisce il vostro corpo ma la vostra mente e la vostra anima. Perciò io vi dico: restate accanto a me e amatemi, ed io vi renderò gioiosi e ottimisti; inchinatevi davanti alla mia maestà ed io svuoterò il vostro cuore di ogni afflizione, per riempirlo della mia gioia. Vi benedico.

19 Febbraio 2016 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi sono qui per dirvi: distaccatevi dal mondo e dai suoi falsi beni, perché io solo vi basto! Cercatemi, incontratemi, guardatemi e amatemi sempre: nella salute e nella malattia, nel lavoro e nel riposo, nella gioia e nella tristezza, nella vita e nella morte! Vi benedico.

14 Febbraio 2016

Figliuoli, oggi vi invito ad avere il coraggio di dire dei "no": "no" alla ricchezza, "no" all'indifferenza, "no" alla cattiveria, "no" alla pigrizia, "no" all'egoismo, "no" alla sete di potere. Solo così potrete incamminarvi veramente sulla strada che conduce alla gioia pasquale e alla pienezza della vita. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

12 Febbraio 2016 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Pace alle anime distrutte dal dolore, alle anime che brancolano nelle tenebre del peccato, a quelle che cercano Dio! Carissimi, io sono quel Gesù nato nella grotta di Betlemme, battezzato nel fiume Giordano, Crocifisso e Risorto; io vengo a portarvi la mia pace, perché è di essa che avete bisogno in questi tempi difficili. Dunque, avvicinatevi a me, avvicinatevi al vostro Salvatore, e rimanete così per tutta l'eternità. Vi benedico.

14 Gennaio 2016

Figliuoli, all’inizio di questo nuovo anno vi invito a consacrare a Gesù voi stessi, i vostri cari e tutte le vostre cose. Nutritevi ogni giorno con la sua Parola, per essere di benedizione agli altri e testimoniare il Vangelo come autentici discepoli del vostro Salvatore. E tu, figliuolo mio, oggi vieni da me consacrato Messaggero del Divino Amore. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.  

25 Dicembre 2015

Figliuoli, oggi è nato Gesù. Pregate affinché ognuno di voi diventi una stella che indica dove Lui si trova; fate che ogni fratello che incontrate non chieda se Gesù è in voi, ma lo veda nel vostro sguardo sereno e nel vostro sorriso. Miei cari figli, a Novembre vi ho detto che il mondo sta precipitando in un profondo abisso; ebbene, datevi da fare affinché precipiti fra le braccia di Gesù! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2015

Figliuoli, in attesa del Santo Natale, vi invito a chiedere perdono al Signore per tutte le cose buone che non avete saputo apprezzare. Chiedetegli pure di far maturare in voi i frutti di questo tempo di grazia, affinché comprendiate bene che nulla viene per caso, ma tutto ha un senso per la vostra vita. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2015

Figliuoli, oggi la mia gioia è grande perché celebrate il mio concepimento senza macchia di peccato e perché si apre l’Anno Giubilare della Misericordia, ma nel mio cuore c’è pure un’ombra di tristezza nel vedere che tantissimi miei figli si perdono nella giungla del mondo virtuale: sono persone che hanno lunghe schiere di amici sui social network, ma che in realtà soffrono di solitudine. Essi non si accorgono che, attraverso questi mezzi, si infangano e perdono la loro dignità. Il mio cuore è triste pure per quegli anziani che non sono affidati a persone affettuose ma a macchine elettroniche, le quali non possono trasmettere quell’amore e quel calore di cui essi hanno bisogno. L’alta tecnologia corre sempre più veloce, inghiottendo tutto e tutti. Lasciare la strada del reale e dell’umano per camminare su quella del virtuale e dei robot, significa dirigersi verso un mondo non creato da Dio ma dagli uomini. Vi invito, quindi, a meditare sui concreti pericoli che ne derivano e ad allontanarvi da questa strada fatta solo di allucinazioni e di fantocci privi di volontà. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2015

Figliuoli, il mondo sta precipitando in un profondo abisso, ma voi potete salvarlo; vi invito, quindi, ad uscire dalla vostra pigrizia, perché ciascuno di voi ha qualcosa da fare, una missione da compiere, una parola da annunciare, affinché si realizzi finalmente il Regno di Dio, che è un Regno di amore, di giustizia e di pace. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2015

Figliuoli, oggi vi invito ad amare Gesù a costo di qualsiasi sofferenza e sacrificio; solo così ogni vostra azione sarà preziosa ai suoi occhi. Pregate perché si accenda in voi questo fuoco divino e badate che non si spenga nei giorni di nebbia e di tempesta. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2015

Figliuoli, voi non lo vedete, ma Gesù è sempre accanto a voi, innamorato di voi. La vostra storia l’ha scritta con le parole del Cuore, che hanno il profumo del Calvario; decidetevi, dunque, a camminare con Lui, ovunque vi porterà. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2015

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che il Signore raccoglie le vostre lacrime, ascolta i vostri sospiri e riveste di luce i vostri gesti d'amore. Un giorno, poi, riunirà tutte queste cose e, con esse, formerà la vostra corona di gloria. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2015

Figliuoli, oggi il Signore vuole donarvi il suo Santo Spirito per aprirvi il cuore. Affidategli le vostre paure e le vostre debolezze, e lasciatevi amare da Lui, perché possiate scoprire in voi la vera vita. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2015

Figliuoli, oggi vi invito a pregare per l'accrescimento della vostra fede cristiana. Essa vi innalza su tutto ciò che è terreno e umano, perché possiate tenere lo sguardo sempre fisso in Dio, per attingere dall'alto le verità che vi guidano alla salvezza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

24 Maggio 2015

Figliuoli, oggi voi celebrate la discesa dello Spirito Santo. Sappiate, figliuoli, che il Divino Paraclito è la forza che vince la vostra debolezza, il fuoco che scioglie il ghiaccio delle vostre paure, la luce che illumina ciò che vale di più e rende più bella la vostra storia. Gesù vi dona il suo Spirito affinché bruci nel vostro cuore ogni egoismo e ogni cattiveria, poiché, quando i sentimenti cattivi si radicano in voi, soffocano le vostre qualità migliori, rendendovi insensibili ai valori più grandi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2015

Figliuoli, tra qualche giorno celebrerete l’Ascensione di Gesù al Cielo, ma Egli non vi ha abbandonati: Gesù è rimasto nella vostra sofferenza; è rimasto nel volto di coloro che lo cercano, che amano e che sperano; è rimasto nella sua Parola e nei Sacramenti. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Aprile 2015

Figliuoli, oggi vi invito a intensificare le vostre preghiere, perché il demonio regna nei cuori di moltissimi vostri fratelli. Con le vostre preghiere potete infiammare questi cuori e convertirli; salverete, così, il mondo e conquisterete l’intero universo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

5 Aprile 2015

Figliuoli, oggi il mio amatissimo Figlio, Gesù di Nazareth, è risorto. Eppure, per la mancanza di amore in molti cuori, Egli continua ad essere flagellato, coronato di spine e crocifisso. Perciò io vi dico: svegliatevi dal vostro torpore e aprite i vostri occhi alla grande Luce! Ricordate, figliuoli, che la vostra missione è quella di far penetrare nel cuore di ogni uomo tutta la storia della salvezza, illuminata dal soffrire, dal morire, ma soprattutto dal risorgere di Gesù. Dovete gridare ad ogni essere vivente che Cristo è risorto, che l’amore è più forte della morte! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

3 Aprile 2015 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi è il giorno della mia crocifissione, eppure io ho sempre amato la vita, non la morte. Ho amato la mia vita come ho amato quella degli altri, quella di tutti, anche dei miei nemici. Ho amato la vita e la gioia e l’ho sempre offerta agli uomini. Io non cercavo la passione e la morte e nemmeno la croce, ma sono stato pronto ad accettare tutto liberamente, per mostrare a voi quanto è grande il mio amore. Oggi io vi dico: coraggio, anime che soffrite! Anche per voi, tra non molto, le tenebre saranno squarciate dalla luce e il sole della Pasqua risplenderà per sempre. Vi benedico.

27 Marzo 2015 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi vi invito a meditare sulla mia faticosa salita al Calvario: solo così, ad ogni pietra che incontrerete, vi ricorderete del mio amore, dell’amore di questo Dio che ha tanto sofferto per darvi la salvezza. Io non vi chiedo di farvi coronare di spine e flagellare, ma di alzare lo sguardo al cielo, implorando dal Padre mio e vostro la forza per compiere sempre la sua volontà. Vi benedico.

20 Marzo 2015 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Anime che meditate sulla mia passione, se volete asciugare le mie lacrime, asciugate quelle delle persone che soffrono vicino a voi e lontano da voi: basta una parola di conforto, un gesto di amicizia, un sorriso, una carezza per far sentire loro la vostra vicinanza. Solo così vi riempirete gli uni e gli altri d’amore e di gioia; solo così dai vostri cuori si sprigioneranno raggi di luce, che annunzieranno la mia presenza in mezzo a voi. Vi benedico.

14 Marzo 2015

Figliuoli, oggi vi invito all’amore, partendo da voi stessi. Se amerete voi stessi, saprete amare anche coloro che vi stanno accanto e poi allargare il vostro sguardo d’amore a tutti gli altri, pure ai nemici. Ricordate, figliuoli, che il vostro amore verso il prossimo deve essere una scelta di vita e un dono gratuito. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

13 Marzo 2015 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Tante persone mi fanno soffrire molto e ora desidero che ritornino a me. Dunque, io vi chiedo: offrite tutto ciò che farete in questo tempo di grazia per questo mio desiderio; riconducetemi, così, quelle anime che mi feriscono tanto. Un’altra cosa vi chiedo: durante la notte riposate nel mio Cuore, che ac­coglierà i palpiti del vostro cuore come atti d’amore. Vi benedico.

6 Marzo 2015 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! In questo tempo di grazia, desidero che mi cerchiate per consolarmi; che il vostro sguardo esprima il vostro amore per me; che i vostri pensieri puliti rendano meno dolorose le mie sofferenze. Vi chiedo soprattutto un sincero pentimento, segno della vostra conversione. Vi benedico.

27 Febbraio 2015 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! Oggi desidero parlarvi dei Musulmani: sappiate che alcuni di loro hanno un cuore docile e saranno accolti nel regno dei beati; altri, invece, sono prepotenti e riceveranno la giusta punizione. Questi ultimi agiscono in nome del loro dio, ma è il demonio che li guida e li spinge a usare violenza e a seminare terrore, distruzione e morte. Vi invito, quindi, a pregare per loro, affinché si convertano e acquistino la grazia divina, evitando così il pesantissimo castigo. Vi benedico.

20 Febbraio 2015 (Gesù)

Amici e fratelli miei, pace a voi! All’inizio di questa Quaresima, vi chiedo di voler diventare miei veri seguaci. Vi invito, quindi, a parlare di me senza paura e svelare ciò che è importante per la Santa Chiesa e per la salvezza delle anime. La vostra fedeltà farà tremare Satana. Molti di voi dicono che, quando pregano, si sentono meglio, trovano la pace e un senso di serenità: questo succede perché il demonio ha terrore della vostra fervida preghiera e se ne sta lontano; questo succede sempre quando ci sono persone che mi sono fedeli. Vi benedico.

14 Febbraio 2015

Figliuoli, oggi vi invito a vivere in quello spirito che vi fa incontrare Dio in ogni circostanza: nelle gioie, per lodare la sua bontà; nelle croci, per adorare la sua generosità. Cari figli, se continuerete a vivere nello spirito del mondo, resterete per sempre dei poveri infelici. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2015

Figliuoli, oggi vi invito a guardarvi dalle opere del demonio, che vogliono allontanarvi da Dio. Gli strumenti delle tenebre sono: le scienze occulte, la massoneria, le feste di Hallowen, gli UFO, la cattiva politica, il cattivo uso dei mezzi di comunicazione, il gioco d’azzardo e tanti altri. Dunque, figliuoli miei, state attenti a tutte queste cose. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2014

(Maria è apparsa seduta sulla stessa poltrona della prima volta, tenendo sulle ginocchia il Bambino Gesù. Entrambi indossavano vestiti dorati) 
Figliuoli, per molti di voi oggi è soltanto la festa dei panettoni e dei regali, ma sappiate che il Santo Natale è soprattutto una grazia immensa, è il più grande segreto dell’Amore Divino nascosto in questo Bambino, col quale Dio vuole cambiare il mondo. Il Natale vi indica un nuovo cammino da intraprendere, e il cambiamento ha inizio solo se accettate di seguire Gesù su quella strada. Dunque, pregatelo, affinché vi renda degni della sua grazia e possiate cominciare una vita secondo i suoi voleri e testimoniarlo a quelli che lo cercano per venire a Lui. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2014

Figliuoli, in questo tempo di grazia vi invito a cogliere il sole della fraternità. Oggi più che mai c’è bisogno di voi, uomini e donne, ispirati dal Vangelo e stimolati ad aprirvi alle grida di dolore del mondo, per diffondere ovunque la luce e la gioia. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2014

Figliuoli, in questo giorno di grande festa io dico a ciascuno di voi: tesoro mio, forse tu pensi di non valere niente, non ti senti realizzato, hai paura di guardare in faccia la realtà, non trovi più pace e corri in mezzo ai frastuoni del mondo. Ma poi, appena ti fermi e arriva il silenzio, ecco che nella tua coscienza risuona quella voce dalla quale fuggivi; io ti dico: ascoltala, è il Signore che ti parla! Egli non ti abbandona, ti ricopre col suo affetto, cammina accanto a te donandoti sicurezza e forza. Vai con Lui e non temere, vincerai! Dovrai lottare, ma schiaccerai tutti i tuoi nemici: la povertà, il dolore, il dubbio, la cattiveria, l’ingiustizia. Il Signore ha un progetto grande e ambizioso per te, ma non può realizzarlo se tu non lo fai tuo e se non vuoi che si realizzi. A voi tutti, figliuoli miei, do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2014

Figliuoli, questo per voi è il momento di fare un bilancio spirituale, per capire se siete dei semplici battezzati o dei veri cristiani; basta che rispondiate con sincerità a ciascuna di queste domande: Pensate e agite secondo lo Spirito del Signore? Siete vuoti del mondo e pieni di Gesù? Lavorate per la vostra anima piuttosto che per il vostro corpo? Figliuoli miei, siete dei buoni cristiani solo se rispondete sempre “sì”. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2014

Figliuoli, molti di voi non partecipano alla celebrazione eucaristica domenicale; vi invito, quindi, a santificare il settimo giorno, il giorno del Signore, il giorno del riposo. La Domenica è un dono di Dio perfino per i peccatori; accoglietelo, dunque, con gioia partecipando alla Santa Messa con profonda devozione. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2014

Figliuoli, oggi vi invito a scegliere la pace. Scegliere la pace significa scegliere Cristo, perché è Lui la vera pace, è Lui che vi converte, è Lui che vi trasforma dall'interno. Quella di Gesù è una pace che avvolge i vostri cuori e può cambiare il mondo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2014

Figliuoli, domani celebrerete la mia Assunzione in cielo. Questa solennità vi ricorda che la vostra vita, anche se burrascosa, ha una meta ben precisa, un futuro già segnato: è come un viaggio in un mare in tempesta ed io sono la Stella che vi guida verso Gesù. Egli è il Sole che rischiara le tenebre della storia. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2014

Figliuoli, oggi vi invito a fidarvi di me, ad abbandonarvi come bambini fra le mie braccia: solo così potrò aiutarvi, donandovi serenità e speranza. Ricordate, figliuoli, che seguendo me non sbaglierete; pregandomi col cuore non dispererete; semplicemente pensandomi non vi rattristerete. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2014

Figliuoli, oggi vi invito a percorrere la via della santità. Sappiate, però, che i vostri passi saranno sicuri solo se sceglierete me come vostra guida. Anche se il vostro vivere è un mare in tempesta e i vostri sogni puri vengono inquinati da una sporca realtà, non scoraggiatevi, ma affidatevi a me: io vi condurrò, mano nella mano, lontano dai sentieri del peccato. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Giugno 2014

Figliuoli, oggi il Signore vi dona il suo Santo Spirito, perché bruci in voi ogni sterpaglia di egoismo e di cattiveria. Il dono della pace, promesso da Gesù dopo la sua risurrezione, è rapportato alla capacità di sradicare dal vostro cuore ogni forma di male. Sappiate, figliuoli, che quanto più i sentimenti cattivi mettono radici in voi, tanto più questo inquinamento interiore si riversa nella vostra esistenza, soffocando le vostre qualità migliori. Dunque, figliuoli miei, riflettete su ciò che vi ho detto e convertitevi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2014

Figliuoli, oggi vi invito a volgere lo sguardo là dove c’è una particolare presenza di Dio. Sappiate che Dio non lo incontrate guardando troppo in alto, ma all’altezza degli occhi, all’altezza del vostro prossimo. La celebrazione eucaristica, infatti, gli uni accanto agli altri attorno ad un Corpo spezzato e ad un Sangue versato, è per ricordarvi che Dio lo si incontra incontrando i fratelli, non ascoltando la Messa alla radio o guardandola alla televisione. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

20 Aprile 2014

Figliuoli, oggi è la festa dell’amore. Dunque, non basta che conosciate Gesù, dovete anche amarlo e amarlo soprattutto nel vostro prossimo. Chi non ama, può anche essere religioso, ma certamente non è cristiano. I cristiani sono quelli che annunciano a tutti la bella notizia, e lo fanno con occhi luminosi, che brillano di gioia; non sono quelli che tengono sempre qualche santino in mano o che hanno la casa piena d’immagini sacre, ma coloro che testimoniano il Risorto infondendo gioia, speranza e coraggio nel cuore dei fratelli; coloro che seminano comunione in mezzo ai fratelli disorientati, stanchi della vita, delusi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

18 Aprile 2014 (Gesù)

Pace a voi! Amici e fratelli miei, è giunto il giorno della mia crocifissione, il giorno in cui potete diventare miei apostoli. Ogni apostolo, infatti, è un calice traboccante del mio Sangue, che si riversa sul mondo a salvezza delle anime. Ma, per diventare miei apostoli autentici, dovete tenermi compagnia nella mia solitudine, versare lacrime per il mio dolore, pronunciare parole che siano messaggi di pace, d’amore e di perdono. Prima di tutto, però, è necessario un pentimento che sia la conversione. Vi benedico.

14 Aprile 2014

Figliuoli, oggi vi invito a donarvi gratuitamente ai vostri fratelli: ciò significa che dovete seguire Cristo là dove la vostra vita può diventare un dono generoso e totale. Dovete credere che servire, amare e donare non è spreco ma guadagno. Guardatevi, dunque, dall’egoismo, che vi rende meno cristiani e meno umani. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

11 Aprile 2014 (Gesù)

Pace a voi! Amici e fratelli miei, la Pasqua è ormai vicina. I Santi, più che le vostre parole, vi indicano con la loro vita il modo più autentico per fare la Pasqua, cioè il passaggio da questo mondo al Padre. Molti di voi, soprattutto i giovani, vorrebbero incontrarsi con me e assistere ai miei segni; sappiate che, ancora oggi, sono io per tutti il segno dell’unione, della liberazione e della salvezza. Vi benedico.

4 Aprile 2014 (Gesù)

Pace a voi! Amici e fratelli miei, quando calerà il sipario sulla vostra vita terrena e il silenzio vi isolerà per sempre nella dimenticanza degli uomini, fuori dalla dimensione del tempo e dello spazio, conteranno solo i minuti che avrete speso per amare. Ciò che vi dico può suscitare in voi un po’ di tristezza, ma la Quaresima è un tempo di scelte concrete di vita e non vi conviene rischiare di sbagliare. Date, dunque, il giusto significato a ciò che avviene ogni giorno dentro di voi e attorno a voi. Vi benedico.

28 Marzo 2014 (Gesù)

Pace a voi! Amici e fratelli miei, la vostra vita terrena - per i sentimenti che custodisce, per gli affetti di cui è ricca, per le aspirazioni d’infinito che si agitano nel vostro cuore - nasconde un grande mistero: Dio Padre ha tanto amato il mondo da mandare me, suo Figlio unigenito. Se non credete a questo particolare rapporto tra la terra e il cielo, tutta la vostra storia non ha senso. La vostra vita, infatti, assume un valore nella misura in cui vi lasciate amare dal vostro Creatore; nella misura in cui permettete che la mia Parola metta radici nei vostri cuori e porti frutti di carità. Altrimenti, la rovina di Gerusalemme diventa immagine e annuncio del vostro futuro. Vi benedico.

21 Marzo 2014 (Gesù)

Pace a voi! Amici e fratelli miei, oggi sono qui per ricordarvi che non esiste una scorciatoia per arrivare in Paradiso; la strada è una sola: quella della fede, quella dell’amore, quella del Calvario. E inoltre, se in voi manca l’onestà, l’attenzione all’altro, la sincerità, la solidarietà, la ricchezza dei sentimenti più nobili, non ci sono altre cose che vi possono salvare. Solo seguendo me avrete la certezza che il vostro cammino terreno non è un cammino verso il nulla. Vi benedico.

14 Marzo 2014

Figliuoli, molti di voi restano staccati dal mondo e dalla gente, vivendo con disagio, quasi fossero capitati per baglio su questo pianeta. A questi miei figli ricordo che, col battesimo, essi si sono immersi nella storia dell’umanità, in questa storia che Dio ha voluto far sua attraverso l’incarnazione della sua Parola. Dunque, invito questi miei figli a non restare fuori dalla società di cui fanno parte. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Marzo 2014 (Gesù) 

Pace a voi! Amici e fratelli miei, ancora oggi ci sono nel mondo uomini e donne che, per esternare i loro sentimenti di dolore per la perdita di una persona cara, si vestono di nero: ciò dimostra che essi hanno un rapporto poco evangelico con se stessi, con gli altri e con la storia. Questo modo di vestirsi esprime un rifiuto delle dolorose realtà terrene, quasi fossero opera del demonio e non realtà santificate dal mio sacrificio e dalla presenza del mio Spirito. Sappiate, dunque, che non esiste una moda cristiana, ma esiste soltanto un modo umano, sincero, vero di fare tutte le cose. Solo così dalla vostra vita potrà trasparire il mio volto luminoso, il volto dell’Uomo-Dio. Vi benedico.

7 Marzo 2014 (Gesù)

Pace a voi! Amici e fratelli miei, sono iniziati i giorni della Quaresima; essi vi offrono un’arca di salvezza, ma solo se prendete sul serio la mia Parola. In questo tempo di grazia, vi invito alla penitenza, che non significa darvi delle frustate, ma imporvi qualche rinuncia, per evitare il degrado del vostro essere e diventare più umani. Vi benedico.

14 Febbraio 2014

Figliuoli, oggi vi invito all'ascolto della divina Parola. In ciascuno di voi essa risuona in modo diverso, unico; se ciò non avviene, date un'occhiata al vostro cuore, perché c'è qualcosa che non vi fa più essere voi stessi. Quando Dio parla al vostro cuore, Egli vi ridona la vostra identità, il vostro volto, il vostro nome. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2014

Figliuoli, per molti di voi il peccato è solo un’invenzione dei preti, ma non è così, perché esso è qualcosa che vi coinvolge pienamente ed è un’offesa a Dio e al progetto stupendo che Egli ha su ciascuno di voi. Figliuoli miei, il peccato è ciò che vi rende infelici. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2013

Figliuoli, cosa ha sussurrato al vostro spirito il rintocco delle campane nella notte del Santo Natale, se nel vostro cuore c'è odio piuttosto che amore? Cosa ha suggerito al vostro sguardo l’immagine del presepe, la semplicità dei pastori, se i vostri occhi sono pieni di superbia? E quale gioia può aver suscitato nel vostro cuore l’armonioso canto degli angeli, che annunziava la pace, se questo è un mondo di continue lotte e di contrasti? Il mio messaggio di oggi è racchiuso in queste tre domande, alle quali dovete dare voi una risposta. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2013

Figliuoli, tra pochi giorni vedrete, con gli occhi del cuore, un Sole che sorge: è Gesù, che viene a condurvi sulla via della pace e della gioia. Non siete voi a meritarlo, con la vostra storia segnata da errori, cadute e malvagità, ma tutto avviene grazie alla misericordia del Padre. Ringraziatelo, dunque, per questo dono e umiliatevi davanti a Lui. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2013

Figliuoli, in questo giorno di grande festa vengo qui per ricordarvi che lo scopo fondamentale della vostra vita è quello di conoscere ed amare Dio attraverso ciò che Egli vi dona ogni giorno. Grazie a questo amore, voi imparate ad amare di più voi stessi, gli altri e tutto il creato. Sappiate, però, che non c'è tempo da perdere, perché ogni giorno è un dono unico. Se solo un giorno non è vissuto nel modo giusto, esso è perduto per sempre, e il tempo perso è una grazia persa! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2013

Figliuoli, voi che avete conosciuto Gesù siete chiamati a diventare suoi testimoni. Il Signore affida alle vostre fragili mani il compito di renderlo presente nell’ambiente in cui vivete. Se tutti voi cristiani, che siete zero, vi mettete dopo di Lui, che è il numero uno, potrete diventare una cifra enorme, mai vista prima. Allora sì che potrete cambiare il mondo! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2013

Figliuoli, oggi vi invito a far crescere in voi il fiore della speranza: essa vi serve per rafforzare il vostro spirito e rendervi coraggiosi apostoli di Gesù, perché possiate conquistare anime da condurre a Lui. Se saprete coltivare nel vostro cuore questo fiore, capirete che le difficoltà sono il segno della benedizione di Dio e che da soli non potete far nulla, ma, confidando in Lui, potete far tutto. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2013

Figliuoli, son passati più di duemila anni, ma non avete ancora capito Dio! Quel forte grido del Cristo appeso alla Croce è l'estremo suo invito. Dunque, perché passate indifferenti davanti al Crocifisso? Perché non gli aprite le porte del vostro cuore? Io lo so: la Croce vi disturba; l’avete tolta dai locali pubblici affinché non vi scuota col suo assillante richiamo ad amare. Eppure, è proprio in quel segno la vostra vittoria! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2013

Figliuoli, voi siete ancora molto lontani dalla santità e continuate a cadere nel peccato; io, però, sono sensibile alle vostre cadute e, se volete, posso liberarvene. Ricorrete dunque a me e sceglietemi come vostra guida. Se davvero credete che io possa aiutarvi, vi farò diventare santi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2013

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che il Signore ha dato a voi un compito preciso: quello di soccorrere i fratelli che hanno bisogno di aiuto, per offrir loro un sorriso, per asciugare una lacrima, per condividere una croce. Sappiate, figliuoli miei, che solo se vi donerete agli altri vi spunteranno le ali, vi staccherete dai beni terreni e il vostro spirito volerà verso i tesori del cielo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2013

Figliuoli, nel mondo di oggi manca l’amore, eppure Gesù è stato sempre Bontà e Amore con tutti: quando parlava, parlava d’amore; quando insegnava, insegnava l’amore. Miei cari, se desiderate le finezze dell’amore di Gesù, dovete avere un cuore puro: è questa la virtù che vi innalza fino a Lui e vi fa vivere della sua stessa vita. Dunque, pregate il Signore che vi custodisca sempre nella purezza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

19 Maggio 2013 (Pentecoste)

Figliuoli, oggi voi celebrate la Pentecoste. È molto bello il nome con cui Gesù ha presentato lo Spirito Santo: lo ha chiamato “il Consolatore”. Com'è dolce, quando siete tristi, se Egli entra in voi e vi rassicura, vi conforta, vi consola: vi sentite subito più leggeri, vi torna il desiderio di sorridere e di sperare. Questa è la speciale qualità dello Spirito Santo: quando la sua tenera carezza sfiora il vostro cuore, subito la speranza torna a fiorire, il coraggio riprende a scorrere, un raggio di serenità illumina ogni cosa. Sì, figliuoli, lo Spirito Santo è il Consolatore, Colui che rasserena e dona pace al vostro cuore; per questo, prima di salutare i suoi amici, Gesù ha promesso di rimanere sempre con loro attraverso la presenza forte ma delicata dello Spirito Paràclito. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2013

Figliuoli, avete da poco celebrato il giorno in cui Gesù salì sul monte Oliveto e ascese al cielo. Egli chiama anche voi a raggiungerlo; ma ricordate che, per arrivare lassù, dovete elevarvi in virtù, dovete salire sempre! Dunque, affidatevi a me ed io vi condurrò in Paradiso. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Aprile 2013

Figliuoli, oggi vi supplico: lasciatevi guidare sempre da me! Sentirete, così, una commozione profonda scendervi nel cuore, proverete un desiderio di bontà nuova e capirete che il segreto della vostra felicità è racchiuso nella mia devozione e nella mia imitazione. Questa sarà per voi una grazia immensa. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

31 Marzo 2013 (Santa Pasqua)

Figliuoli, fino a ieri c’era buio sulla terra, lungo le strade le luci si erano spente, il cielo era coperto di nuvole grigie, perché Gesù era morto. Ma oggi una grande luce si è riaccesa sul mondo, perché Gesù è risorto: non è una luce accecante, ma piena di tenerezza. Dunque, figliuoli miei, voi dovete tornare a sorridere e a sperare, perché, dove prima c’era la morte, ora esplode la vita! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

29 Marzo 2013 (Gesù)

Amici, questo per voi è l’unico giorno della mia crocifissione, ma non è così, perchè tutti i giorni mi inchiodano a questa croce infame tanti miei figli ingrati. Avevo illuminato i loro cuori con la mia sfavillante luce, li avevo adornati con i miei splendori, arricchiti con i miei tesori, ricolmati col mio infinito amore. E tutto questo a prezzo di un dolore indescrivibile. Ma dove sono ora questi miei figliuoli? La debolezza li ha trascinati verso il precipizio ed essi mi hanno abbandonato. Io non conto più nulla per loro. I loro godimenti, il loro potere e le loro ricchezze diventeranno cenere in fondo ad una tomba. A voi, che mi siete rimasti fedeli, ora io chiedo: piangete con me e offritemi una preghiera in espiazione delle loro colpe e come inizio della loro salvezza. Amici cari, vi benedico.

22 Marzo 2013 (Gesù)

Pace a voi! Miei cari, il mio cuore soffre immensamente nel vedere che i governi di molte nazioni sono coalizzati contro loro stessi e contro di me, che sono il Re della pace. Io vedo il mondo tremare e spaccarsi come il monte Calvario, in un sussulto di agonia, per questo desidero che i popoli tornino a me crocifisso e al mio Santo Vangelo. Solo se io verrò accolto nei cuori di tutti come il Re dell’amore e della pace, comincerà la rinascita e il mondo sarà salvo. La pace che io do è uno stato di serenità al di sopra di ogni litigio, anche con la sofferenza, perché si può soffrire ma avere pace nella consapevolezza della mia continua presenza in mezzo a voi.  Fratelli miei, vi benedico.

15 Marzo 2013 (Gesù)

Pace a voi! Cari fratelli, oggi sono qui per offrirvi la mia pace e l’amicizia del mio cuore. Desidero regnare nelle vostre case, essere il vostro consolatore nelle pene segrete della vostra anima, la vostra guida nelle difficoltà di ogni giorno. Ma voglio anche che voi beviate il mio calice e siate i miei Cirenei. Ora vi chiedo: quando, tra pochi giorni, percorrerò la via del dolore, mi abbandonerete se vi chiederò di seguirmi fino al Calvario?... E se ad ognuno di voi dirò: “Ecco, ti lascio la mia Croce, io sono la tua forza, porta la mia Croce!”, mi risponderete di no?... Io vi dico soltanto che, se esaudirete ogni mio desiderio, sarete abbondantemente ricompensati. Amici cari, vi benedico.

14 Marzo 2013

Figliuoli, oggi vi invito a pregare per i non credenti: da loro provengono le azioni più malvagie che si compiono nel mondo e che causano distruzione e morte. Fate che essi, attraverso di voi, possano conoscere l’amore di Dio; parlate al loro cuore col vostro esempio. Sappiate, figliuoli miei, che quando pregate per i non credenti, voi pregate per il bene dell’intera umanità. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Marzo 2013 (Gesù)

Pace a voi! Amici, voi siete la mia preoccupazione quotidiana, perché non vivete da veri cristiani. Desidero che ognuno di voi conformi la propria vita alla mia vita e, per far questo, dovete saper soffrire per saper amare, dovete abbracciare con amore le croci che incontrate lungo il vostro cammino, affinché un giorno possiate condividere con me lo splendore della risurrezione. Inoltre, non dovete fidarvi troppo di voi stessi, perché il vostro cuore molte volte è ingannevole. Io vi conosco perfettamente; dunque, dire ad ognuno di voi “conta su te stesso” oppure “vai dove ti porta il cuore” non è per niente utile. Credetemi: è meglio rifugiarvi in me; è meglio confidare nella mia grazia, nelle mie promesse, nelle mie risorse. Figliuoli cari, vi benedico.

1° Marzo 2013 (Gesù)

Pace a voi! Amici, oggi vi invito ad unire le vostre preghiere alla preghiera del mio Cuore trafitto, perché cessino le dolorose divisioni esistenti nella mia Chiesa. Voi pregate dicendo: “Credo in un solo Dio”, dunque la vostra prima dichiarazione di fede è la mia unità. Infatti, anche se sono Padre e Figlio e Spirito Santo, io sono un’unica divina essenza, un unico Dio. Poi dite anche: “Credo la Chiesa, una”, e allora voglio che la mia Chiesa sia una cosa sola, unica, perché voi siete tante creature, è vero, ma formate un'unica famiglia assieme agli angeli ed ai santi nel Cielo.   In questo tempo, poi, ho visto troppe penose spaccature attorno al Santo Padre, il mio vicario, causate da meschine gelosie e dalla sete di potere! Per questo io vi dico: pregate, pregate intensamente, affinché il volto della mia Chiesa non sia più deturpato da contrasti e disordini! Figliuoli cari, vi benedico.

22 Febbraio 2013 (Gesù)

Pace a voi! Miei diletti, io me ne sto nascosto ai vostri occhi, è vero, ma non voglio restare nascosto alla vostra fede; per questo vi chiedo: adoratemi con gli angeli ed i santi, e con le appassionate adorazioni della mia Santissima Madre. Sappiate, miei cari, che il mio sacrificio ha lo stesso valore delle mie azioni e della Parola creatrice di Dio Padre; dunque, da me viene a voi la vita, quella terrena e quella celeste, la vita della grazia, la vita d’amore in Dio. Vi benedico.

15 Febbraio 2013 (Gesù)

Pace a voi! Amici, è iniziata la Quaresima, un tempo in cui fate memoria di me, che ho accettato la crocifissione per ottenere a tutti voi il perdono divino. E’ il tempo dell’offerta della grazia, dell’annuncio che il momento più propizio per ritornare a Dio è proprio questo, adesso. Il mio amore e la mia misericordia stanno ora dinanzi a voi, e voi potete attingere in abbondanza alla sorgente della salvezza e della guarigione. Voi siete nell’eterno presente del servizio divino, contemporanei dei discepoli che hanno festeggiato la Pasqua con me; siete contemporanei di quelli che sul Calvario hanno visto sgorgare acqua e sangue dal mio costato, ed ora potete attingervi per rinascere, per guarire, per essere liberati, sfamati, dissetati. Miei cari fratelli, vi benedico.

14 Febbraio 2013

Oggi mi rivolgo a voi, cristiani giovani, per parlare al vostro cuore, per invitarvi a consacrarvi a Dio nella vita sacerdotale o religiosa. Se lo farete, quello sarà il giorno più lieto della vostra vita. Desidero che siate totalmente del Signore qui sulla terra, affinché un giorno lo possediate più intensamente e gioiosamente in Cielo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2013

Figliuoli, avete da poco iniziato l'anno nuovo con tanti buoni propositi; vi invito, quindi, a lottare contro tutto ciò che è contrario alla giustizia, alla pace, alla libertà e all'amore. Voi tutti vi chiedete: “Quest’anno andrà meglio?”; speriamo di sì, perché almeno la vostra storia avrebbe un senso. Dovete scegliere se scrivere la storia oppure leggerla, per voi e per chi verrà; scegliere da che parte stare. Dovete sperare davvero che il peggio sia passato, in Italia e nel mondo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2012

-Anime cristiane, oggi è nato Gesù. Se siete desiderose di unirvi a Lui, troverete in me un grande aiuto. Chi meglio di me può parlarvi del Signore e farvelo conoscere? Chi più di me può accendere il vostro cuore di amore per desiderare l'unione con Dio? Figliuoli cari, guardatemi con gli occhi dello spirito, guardatemi mentre sto col mio Bambino tra le braccia per offrirvelo. Coraggio, avvicinatevi! Una sincera devozione verso di me vi assicura la perenne unione con Dio.

-Mamma cara, poiché, come avete detto, Voi siete Colei che meglio di chiunque altro può parlarci di Gesù, vorremmo sapere qualcosa sulla sua vita dai dodici ai trenta anni di età, dato che i Vangeli non ne parlano.

-Gesù trascorse quegli anni lavorando nella bottega di Giuseppe, ma soprattutto frequentando la sinagoga, meditando le Scritture, andando in pellegrinaggio a Gerusalemme e partecipando a tutte le feste, perché era un uomo pienamente inserito nelle pratiche religiose della sua gente. Anche così Egli salvava il mondo. Sappiate che, a quei tempi, si svolgevano feste per più di cento giorni all’anno e servivano per gioire dei prodigi che Dio compiva per il suo popolo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2012

Figliuoli, oggi voi vivete in un mondo ricco di cose inutili e povero di affetti; il mondo ha tutto, ma è povero di amore, povero di Dio. Tra pochi giorni celebrerete la nascita di Gesù, Dio che si è fatto Uomo per indicarvi la strada che porta alla salvezza, ma questo non basta: vi occorre anche la forza dello Spirito Santo. Sappiate che questo dono lo potete ricevere gratuitamente attraverso la Divina Parola e i Sacramenti. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2012

-Figliuoli, oggi la Chiesa celebra il mio concepimento immacolato. E se io sono stata concepita senza macchia di peccato, significa che sono stata anche capace di accogliere la Parola di Dio in tutta la sua pienezza. Il Creatore ha visto in me una creatura umile. Anche voi sarete umili se riconoscerete che tutto ciò che siete e quello che avete è dono di Dio, e se avrete la consapevolezza del vostro essere “niente” davanti a Lui. Cari figli, volete seriamente progredire nella vita spirituale? Dovete rivestirvi di umiltà. Con l’orgoglio e la superbia voi rinunciate a Dio e lo offendete; dunque, non siate così ingrati!

-Mamma cara, a tanti di noi piacerebbe sapere qualcosa sulla morte di San Giuseppe, dato che le Sacre Scritture non ne parlano.

-Sì, è vero: mentre della vita del mio amatissimo sposo alcune cose le conoscete, sulla sua morte non sapete nulla. Dunque, sappiate che egli morì pochi giorni prima che si concludesse la missione di Gesù sulla terra e, nel momento del trapasso, dal suo corpo si diffuse un soave profumo. Dio Padre volle che Giuseppe non assistesse alla passione di suo Figlio, perché non avrebbe potuto sopportare un dolore così straziante. Figliuoli, vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2012

Figliuoli, molti di voi parlano spesso di una profezia Maya che prevede la fine di un’epoca, con conseguenze catastrofiche per il mondo intero; ma io vi dico: non dovete aver paura, perché nessuno può sapere cosa accadrà domani. E inoltre, quando ci sarà la “fine del mondo”, essa non causerà la distruzione del pianeta Terra, né lo sterminio dell’umanità, ma una rivoluzione nel modo di pensare e di agire degli uomini. Ciò significa che l’uomo finirà di vivere secondo lo spirito del male e vivrà per sempre secondo lo Spirito di Dio. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

1° Novembre 2012

Figliuoli, oggi ricorre la solennità di “Tutti i Santi”. Il mondo venera tanti Santi e Beati, ma non si cura molto di venerare i Santi Gioacchino e Anna, che la Chiesa festeggia il 26 luglio e che furono i miei genitori amatissimi ed i nonni di Gesù, Figlio di Dio. Ora io vi chiedo: invocateli ardentemente con la seguente preghiera, che chiamerete Coroncina ai Santi Genitori di Maria”, e riceverete infinite grazie:

Amabilissimi Santi Gioacchino e Anna, noi vi veneriamo con tutto il cuore e vi supplichiamo di accogliere come vostri servi noi poveri peccatori, che vi offriamo questa piccola prova d’amore.

1Adoriamo, assieme a voi, il nostro Signore, ringraziandolo per la potente intercessione di cui godete presso di Lui, e con fiducia invochiamo il vostro aiuto e vi affidiamo i bisogni nostri e quelli delle persone che ci stanno a cuore.

Santi Gioacchino ed Anna, pregate per noi.

2Ringraziamo il Signore, che vi ha posto in mezzo agli uomini come esempio di vera vita cristiana, e umilmente vi chiediamo: otteneteci di credere che la vita non è perduta ma guadagnata quando è donata per amore a Cristo ed ai fratelli.

Santi Gioacchino ed Anna, pregate per noi.

3Gioisce per voi il Padre Celeste, che vi ha scelti per essere i genitori della sua Madre Santissima; ora che siete felici nella gloria del Cielo, pregatela per noi, affinché guardi alle nostre miserie e si mostri sempre nostra Madre misericordiosa.

Santi Gioacchino ed Anna, pregate per noi.

4Voi che avete tanta compassione per le nostre sofferenze e consolate i nostri cuori angosciati, insegnateci, sul vostro esempio, a riconoscere la volontà di Dio ed a seguirla con spirito di sacrificio, per la sua gloria e per la salvezza dei fratelli.

Santi Gioacchino ed Anna, pregate per noi.

5Per tutti gli onori di cui godete in Cielo, assisteteci nel nostro peregrinare terreno, affinchè possiamo giungere in Paradiso a lodare con Voi il Figlio della vostra Figlia.

Santi Gioacchino ed Anna, pregate per noi.

Per terminare, vi chiediamo la grazia speciale che ardentemente desideriamo e che speriamo dalla vostra potente intercessione, sempre che sia secondo la volontà di Dio e per la maggior sua gloria... (chiedere la grazia). Gloria al Padre... Come era nel principio... 

Figliuoli, vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.


14 Ottobre 2012

Figliuoli, oggi vi invito ad offrirmi tutte le vostre intenzioni e le vostre azioni: io le accoglierò e le custodirò nel mio cuore, perché conservino la loro purezza e il loro profumo. Se ogni giorno faremo così, la sera vi addormenterete nell’incanto del mio sorriso e nei vostri sogni mi vedrete accanto a voi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. 

14 Settembre 2012
Oggi mi rivolgo a voi, anime devote: offritemi un gesto di affetto, un pensiero, parlatemi delle vostre difficoltà; le vostre parole, però, non siano espressioni di tristezza; i vostri sospiri non siano quelli di anime abbattute. Frenate le avversioni che vi portate dentro e conservate un volto gioioso e un cuore sereno. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2012
Figliuoli, oggi vi invito a far crescere in voi la virtù della pazienza. Voi vedete che, mentre andate avanti nella vita, crescono le vostre croci: se avrete pazienza, saprete sopportare senza ribellioni le pene che Dio permetterà, ed esse vi santificheranno; ma se non avrete pazienza, tutto andrà perduto, tutte le vostre sofferenze saranno inutili. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.


14 Luglio 2012
Figliuoli, oggi vi invito a non lasciarvi vincere dalle tentazioni. Voi tutti dovete fuggire il peccato come si fugge dalla peste: solo così la vostra anima potrà riflettere il candore della neve e la purezza del giglio; solo così potrete salire sulle vette della santità e spargere profumi di bontà e di amore. Dunque, figliuoli miei, vegliate e pregate. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2012
Figliuoli, ancora una volta vi invito alla conversione del cuore. Sappiate, figliuoli miei, che se vi convertirete, anche le persone che vi stanno accanto si convertiranno, perché la presenza di Gesù in voi sarà da loro avvertita e il suo amore le raggiungerà. Tenete sempre presente questo insegnamento, affinché non diate scandalo ma testimonianza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

27 Maggio 2012 (Pentecoste)
Figliuoli, anche quest'anno le promesse di Gesù si stanno realizzando: oggi lo Spirito Santo scende su di voi per riempirvi dei suoi doni. Con la Pentecoste inizia il tempo della gioia, ma anche della lotta e della sofferenza. In questo mondo vivete fra mille tormenti, ma non scoraggiatevi, perché Gesù ha vinto il mondo. Figliuoli miei, pregate perchè la Parola di Dio si diffonda in ogni luogo e tutti possiate ascoltarla, per plasmare su di Lui la vostra vita terrena e trarne frutti per la vita eterna. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2012
Figliuoli, sono 14 anni che godete della mia presenza in mezzo a voi: vi siete mai chiesti il perché di tutto questo? Sappiate che io vengo qui per aiutarvi a mettere Dio al centro della vostra vita; sappiate pure che questo luogo è soprattutto un cammino da vivere, per entrare in un rapporto di vera amicizia con Gesù. Figliuoli miei, vi voglio un bene dell'anima. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.


14 Aprile 2012
Figliuoli, oggi vi invito a decidervi per Dio; e quando vi deciderete, Egli cambierà i vostri cuori, così Gesù risorto avrà lo spazio, potrà venire nelle vostre famiglie e in questo mondo che ha tanto bisogno di Lui. Figliuoli miei, vi assicuro la mia vicinanza e il mio amore materno. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Aprile 2012 (Santa Pasqua)
 

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che festeggiare la Santa Pasqua non significa solo scambiarvi gli auguri e le colombe al cioccolato, ma anche e soprattutto celebrare il sacrificio e la risurrezione di Gesù, che ha versato il suo prezioso Sangue per la vostra salvezza. Oggi il Signore viene verso di voi, vi prende per mano e vi benedice, e lo fa per rigenerare la vostra vita, quando vi sentite falliti o soffrite per le vostre debolezze, quando siete circondati dall'oscurità o siete stanchi di lottare. Ricordate, figliuoli miei, che "Pasqua" vuol dire "Passaggio", cioè passare dalla morte alla vita, dalla perdizione alla salvezza, dalle tenebre alla splendida luce di Gesù. Ora vi chiedo: la vostra Pasqua è così? Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

6 Aprile 2012 (Gesù)
 

Pace a voi! Amici cari, amati figli miei, io busso sempre alla porta del vostro cuore come un mendicante, ma molti di voi non mi vogliono aprire. Ah, se queste anime sapessero chi sono io! Se sapessero cosa non farei per loro se mi facessero entrare! Figliuoli miei, voi tutti che vagate senza meta in cerca di felicità, amatemi, offritemi le vostre pene, i vostri dubbi, le vostre debolezze, offritemi tutto: io sono Gesù, il vostro Re, un Re che si è fatto crocifiggere per voi. Vi benedico.

30 Marzo 2012 (Gesù)
 

Pace a voi! Miei cari, la mia passione è ormai vicina, presto mi farò di nuovo crocifiggere per risparmiare a voi molti colpi mortali, per aspettare alla soglia del Paradiso tutti i peccatori pentiti. Figliuoli miei, convertitevi, credete in me, credete soprattutto nel mio amore! Io sono l'amico fedele, Colui che vi può liberare. Vi benedico.

23 Marzo 2012 (Gesù)
 

Pace a voi! Oggi mi rivolgo a tutti i genitori: miei cari, vegliate, affinché sul viso dei vostri figli possa brillare sempre la splendida luce della santità, cioè dell'umiltà, della carità e dell'amore. L'amore è il più grande sentimento che può esserci nel vostro cuore: prima per Dio, poi per voi stessi e poi per il prossimo. E ricordate che nelle vostre famiglie io sono il Padrone e il Maestro, come lo sono nella Chiesa. Io proteggo voi e chi con voi pregherà e si impegnerà per la salvezza di chi si sta perdendo. Vi benedico.

16 Marzo 2012 (Gesù)
 

Pace a voi! Cari figli miei, sono venti secoli che trascino la mia croce, quella croce che voi rendete sempre più pesante con le vostre passioni dannose, con i vostri istinti depravati, con i vostri piaceri mondani e tutte le altre cose che vi portano alla rovina. Voi giustificate ogni situazione con la scusa che i tempi sono cambiati. Sì, i tempi sono cambiati, ma io no, io non cambio mai, le mie Leggi non cambiano. Badate, figliuoli miei, che se non vi convertirete, la vostra corruzione morale prima o poi vi schiaccerà! Vi benedico.

14 Marzo 2012
 

Figliuoli, siamo in piena Quaresima: questo è il tempo del digiuno, della preghiera e della purificazione interiore; il tempo della crescita nell'amore, nella misericordia e nel perdono, ma soprattutto è il tempo della conversione. Vi invito, quindi, ad impegnarvi per la vostra conversione personale, che avverrà quando ognuno di voi cambierà la relazione con se stesso, con gli altri, ma soprattutto con Dio. Figliuoli miei, vi abbraccio tutti e vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

9 Marzo 2012 (Gesù)
 

Pace a voi! Cari amici, fratelli e figli miei, il mio Cuore sanguina perché ci sono molti che si dicono cristiani ma poi mi offendono tranquillamente con la loro vita scandalosa. Oggi, per loro, la spudoratezza è consentita; le oscenità del cinema, del teatro e della televisione sono permesse; la moda indecente è autorizzata: questi sono cristiani senza il Cristo, che spezzano le mie leggi e ne calpestano i frammenti. Miei cari, guardatevi attorno, osservate queste immoralità e piangete assieme a me. Vi benedico.

2 Marzo 2012 (Gesù)
 

Pace al mondo intero! Oggi sono qui per voi che siete nella sofferenza: alzate lo sguardo al cielo e guardatemi negli occhi. Io fremo di dolore quando vi vedo piangere, sento una stretta al cuore quando vi vedo soffrire. Non solo oggi, ma sempre, cammino al vostro fianco e non vi lascio soli neppure un attimo. Ognuno di voi è una perla preziosa per me, e a ciascuno io dico: Mio compagno nel dolore, apri la tua anima, apri il tuo cuore e abbandonati a me; desidero solo darti speranza e forza.
Cari fratelli e amici, vi benedico.

 
24 Febbraio 2012 (Gesù)
 

Pace a voi e alle vostre famiglie! Oggi sono qui per ricordarvi le tre principali dimensioni che devono dominare il vostro cammino quaresimale: la prima è la CROCE, che è il cuore e il centro della vostra vita cristiana, il segno del vostro morire per vivere, morire all'egoismo, alla superbia, al proprio "io", a tutto ciò che non piace a me, a tutto ciò che c'è di mondano dentro e fuori di voi; la seconda è l'esigenza di una continua CONVERSIONE, di un cambiamento totale, di un rinnovamento intimo del cuore, del sentire, del giudicare, del vivere; la terza è la VOCAZIONE BATTESIMALE. Oggi, anche tra voi che vi definite "cristiani praticanti", c'è una grave ignoranza religiosa sul Battesimo: il Battesimo è un dono divino e comporta esigenze divine di vita; è liberazione dal peccato e perciò esclude ogni compromesso con il male; è legame con la Chiesa e quindi impegna ad una comunione di vita con i fratelli; è speranza della gloria futura, perciò deve orientare la vostra vita verso il mio ritorno glorioso. Miei cari fratelli e amici, io vi benedico.

14 Febbraio 2012
 

Figliuoli, in questo tempo di grazia io vi vedo disorientati più che mai, l'ago della vostra bussola sembra impazzito; vi invito, quindi, a cercare e a ritrovare la strada giusta, quella che vi porta all'incontro col Signore, perché la vostra vita senza di Lui non vale niente: è una storia senza significato, un nulla vestito di nulla. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2012
 

Figliuoli, le feste di Natale sono passate: quello che doveva essere un tempo di grazia per la vostra crescita morale e spirituale, per molti di voi è stato solo un tempo di giochi, discoteche, cenoni e settimane bianche; in questo modo, avete posto altri ostacoli lungo la via che conduce al Signore. Promettetemi, almeno, che cambierete la vostra condotta in questo nuovo anno. Figliuoli miei, io vi dico queste cose perché vi voglio un bene dell'anima. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2011
 

Figliuoli, oggi voi celebrate quel giorno lontano in cui per me si compirono i giorni del parto e il mio Bambino venne alla luce in una povera stalla, avvolto dal silenzio della notte e dal calore del mio Cuore. Era lì, tra le mie braccia, tenevo fra le braccia il Figlio di Dio, e subito capii che Dio lo si può incontrare nelle piccole cose, perché è lì che Lui si fa trovare. Anche voi lo potete trovare nelle piccole cose di ogni giorno, nelle persone che incontrate, nei vostri gesti di bene.
-Mamma cara, metto nel vostro Cuore una persona posseduta dal demonio; cosa si può fare per liberarla?
-Figliuolo, quella della persona cui ti riferisci non è una vera e propria possessione demoniaca, ma una ossessione, la quale non toglie del tutto la sua libertà; l'interessato, quindi, può consciamente e liberamente decidere di sottoporsi ad appropriati esorcismi. L'esorcista agisce con la forza del nome di Gesù e con l'intercessione della Chiesa, e può chiedere la collaborazione di laici e gruppi di preghiera; ma il suo esorcismo offre buoni risultati solo se l'ossesso ha la volontà di essere liberato e dà prova di costanza nella preghiera e nei Sacramenti. E se non lo fa, per lui si può solo pregare. Figliuoli miei, vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

 
14 Dicembre 2011
Figliuoli, oggi vi invito a riflettere su voi stessi: dal giorno del vostro battesimo, siete su una strada tutta in salita che porta al Signore ed avete delle difficoltà ad andare avanti, ma siete in un punto in cui non ha senso fermarvi; vi invito, perciò, ad invocare l'aiuto del Signore per proseguire la vostra salita, per non restare indietro, per non rimanere soli. Figliuoli miei, ascoltate i miei consigli e sarete felici. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2011
 

Figliuoli, oggi è giorno di grande festa e sui vostri volti si dovrebbe leggere la gioia, invece c'è scritta la paura di un futuro nero; vi invito, quindi, ad avvicinarvi di più al Signore con la preghiera e i sacramenti, affinché cancelli dal vostro cuore ogni preoccupazione e possiate guardare la vita senza più tormenti. Solo così avrete negli occhi il luccichìo delle stelle che cantano in cielo la grandezza di Dio.
-Mamma cara, vorrei sapere una cosa: è sbagliato fare la cremazione dei morti?
-Figliuolo, la cremazione non incenerisce l'anima, quindi si può fare; bisogna, però, conservare le ceneri nel cimitero, solo nel cimitero, e credere fermamente nella risurrezione dei corpi. Figliuoli miei, vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

 
14 Novembre 2011
 

Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che la mitezza, la pazienza, l'amore e la condivisione sono alcune di quelle cose che conducono alla santità; vi invito, perciò, a vivere ogni giorno tutte le dimensioni umane e spirituali, affinché ogni vostra esperienza diventi una scelta di vita. Vi ricordo soprattutto che l'amore ha la forza di un bufalo e la delicatezza di un fiore. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2011
 

Figliuoli, il Signore spesso vi chiama a vivere la sua grazia, ma voi trovate sempre mille scuse per evitarla; vi invita a cambiare il vostro cuore, ma voi cambiate solo il vestito. Figliuoli miei, desidero che mettiate un po' di ordine nel vostro modo di vivere e siate coerenti con la vostra fede cristiana. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2011
Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che il più alto scopo della vostra vita è quello di conoscere Dio e amarlo nelle sue creature; vi invito, perciò, a non perdete tempo: se solo un giorno non viene vissuto nel modo giusto, è una grazia persa. Dunque, figliuoli miei, vivete questo tempo assieme a me, che vi guido con amore nel vostro cammino. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2011
Figliuoli, oggi il mondo non è più come una volta: è cambiato, l'avete cambiato voi con le vostre ambizioni insensate e la vostra stoltezza. Ma non vi scoraggiate, perchè con voi c'è sempre Gesù, Colui che resta il punto di riferimento delle anime fedeli, Colui che vi illumina e vi conforta per l'eternità. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2011
Figliuoli, come sapete, per tutti c'è un tempo che rimane impresso nella mente: il tempo della gioia e quello del dolore. Vorrei che ognuno di voi imprimesse nella propria mente e nel proprio cuore il tempo di oggi, nel quale Gesù vi invita a diventare suoi discepoli; Egli sarà felice se gli risponderete: "Signore, eccomi, io vengo con Te!". Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2011
Figliuoli, avete celebrato da poco la solennità di Pentecoste: essa ricorda il giorno in cui nacque la Chiesa, che accoglie tutti quelli che mettono la loro vita nelle mani di Gesù e si lasciano guidare dallo Spirito Santo. Ricordate, figliuoli miei, che soltanto lo Spirito del Risorto può rafforzare la vostra fede e rendervi testimoni del mistero pasquale nel mondo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2011
Figliuoli, molti di voi camminano nel buio alla ricerca di Dio; io vi dico: cercatelo nel vostro cuore, lì lo troverete. Egli ha il volto di quel povero al quale offrirete un pezzo di pane, di quel sofferente al quale direte parole di conforto. Lo troverete pure nello sguardo amoroso di chi vi sta accanto. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

24 Aprile 2011
Figliuoli, oggi è giorno di grande festa, da santificare andando in chiesa non perché la tradizione lo vuole, ma per incontrare il sorriso della gente, per cantare la voglia di vivere e spolverare i buoni sentimenti ormai fuori moda. Questo, per voi, deve essere un giorno d'amore, un attimo di vita da condividere con gli altri, uniti solo da una sincera voglia di amarvi. Vorrei che questa sera, al vostro tavolo, pranzassero la povertà, il pentimento, il rimorso, la paura, tutti con quel volto che Dio ha donato loro insegnandovi a riconoscerli come vostri fratelli. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

22 Aprile 2011 (Gesù)
Pace a voi! Amici, eccomi, sono il Crocifisso, Colui che è morto in croce per salvarvi, altrimenti sareste tutti nella massima rovina. Chi vi ama più di me? Sono l'Innocente che muore per voi peccatori, il Creatore che muore per le sue creature. Io sono la rivelazione del Padre, un Dio che sconvolge le vostre aspettative, che in questo giorno non si manifesta con la sua maestà e la sua potenza, ma con l'umiliazione, la debolezza, la sofferenza. Viene con la forza della sua infinita bontà, che commuove i cuori e li trascina a sé. L'ho già detto: "Quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me". E quante anime vengono trascinate dal mio amore! Questo sono io, il Crocifisso: un uomo torturato, flagellato, calpestato e ridotto ad uno straccio! Eppure, proprio io sono la bellezza in persona, la bontà, l'amore infinito, Dio fatto uomo venuto in mezzo agli uomini per farsi crocifiggere. Vi benedico.

15 Aprile 2011 (Gesù)
Pace a voi! Amici, desidero che la mia potenza, il mio amore e il mio Santo Spirito tocchino i vostri cuori, affinché l'intera umanità venga a me, che la cerco per amarla e salvarla. Ognuno di voi capisca che questi sono giorni di salvezza e di benedizione per tutti. Tra poco comincerà la mia Passione, nella quale verserò il mio Sangue Prezioso: desidero immergere in questo Sangue tutta la mia Chiesa, perché porti grandi frutti al mondo intero. Vi benedico.

14 Aprile 2011
Figliuoli,la Domenica delle Palme è ormai vicina: quel ramoscello di ulivo che stringerete nella vostra mano non è un portafortuna, ma un segno che Gesù è vicino alla porta del vostro cuore e voi lo accogliete col cuore in festa. Figliuoli miei, fate che il mondo non sia più un campo di spine ma un grande oliveto, dove gocciola l'olio della pace e si diffonde il profumo dell'amore. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Aprile 2011 (Gesù)
Pace a voi! Amici, quando vi ho detto che vorrei farvi pregustare, sin da quaggiù, la felicità eterna, molti di voi non mi hanno capito. Con quelle parole ho voluto dirvi che, se mi amerete veramente e manterrete un rapporto confidenziale con me, voi comincerete a conoscere, sin da questa vita, l'amore e la gioia che vi renderanno felici per sempre. Non è forse questa un'anticipazione della felicità del cielo? Desidero, quindi, che vi ricordiate spesso che io sono là dove voi siete; che non potreste vivere se, al vostro fianco, non ci fossi io, vivente come voi. Nonostante la vostra incredulità, io non cesserò mai di restarvi accanto. Vi benedico.

1° Aprile 2011 (Gesù)
Pace a voi! Amici, molti di voi credono che io sia un Dio terribile che precipita tutta l'umanità nell'inferno. Che sorpresa sarà, alla fine dei tempi, quando vedrete tante anime, che credevate perse, godere la gioia celeste in mezzo ai santi! Vorrei che foste convinti che c'è un Dio che veglia su ciascuno di voi e vorrebbe farvi pregustare, sin da quaggiù, la felicità eterna. Vi benedico.

25 Marzo 2011 (Gesù)
Pace a voi! Amici, io vivo con voi in una intimità più grande di quella di una madre con i suoi figli; non ho mai smesso un solo istante di amarvi intensamente. Non è che io abbia bisogno di voi, ma il mio amore divino mi fa sentire questo forte desiderio di amarvi. Resto sempre al vostro fianco, vi seguo dovunque, vi aiuto in tutto, supplisco a tutto. Vedo i vostri bisogni, le vostre fatiche, le vostre croci, i vostri desideri, e la mia felicità più grande è di soccorrervi e salvarvi. Vi benedico.

18 Marzo 2011 (Gesù)
Pace a voi! Amici, sappiate che desidero essere conosciuto, amato e onorato da ciascuno di voi; desidero che riconosciate la mia bontà infinita, soprattutto verso i peccatori, i malati, i moribondi e tutti quelli che soffrono. Sappiate pure che io ho un particolare desiderio: amarvi tutti, donarvi le mie grazie, perdonarvi quando vi pentite e non giudicarvi secondo la mia giustizia, ma secondo la mia misericordia, perché siate salvi e compresi nel numero dei miei prescelti. Vi benedico.

14 Marzo 2011
Figliuoli, oggi vi invito ad avere il coraggio di spezzarvi e donarvi agli altri con generosità, così sarà più viva la presenza di Gesù nella vostra vita. Vi invito, inoltre, a vegliare sempre, perché la tentazione di lasciarvi andare all'abitudine e alla pigrizia è sempre in agguato. Figliuoli, ascoltate i miei consigli e metteteli in pratica. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

11 Marzo 2011 (Gesù)
Pace a voi! Amici, il mondo soffre di una grave crisi che si chiama allontanamento da Dio. Da qui vengono tutte le guerre, le lotte, il terrorismo, le divisioni in famiglia, la rovina della gioventù, le immoralità legalizzate, tutte cose che nemmeno le bestie fanno. E poi, cinquanta milioni di aborti all'anno! E' un peccato che trafigge il mio Cuore. Chi vi salverà? Solo Maria, la mia e la vostra Santissima Madre. E come vi salverà? Attraverso la vostra preghiera e il vostro sacrificio. Vi benedico.

14 Febbraio 2011
Figliuoli, spesso voi avete paura perché sono tanti i problemi del vostro cammino terreno; sappiate, però, che io vi sono sempre vicina, sono la vostra compagna di viaggio, la vostra guida, il vostro aiuto. Se vi affiderete a me, io vi condurrò su una strada nuova: la strada della Luce e dell'Amore. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2011
Figliuoli, voi credete nel Signore, il quale tutto può col suo grande amore, ma dovete credere pure in voi stessi e nel vostro essere cosa molto buona. Ricordate, figliuoli miei, che voi potete compiere cose veramente grandi, guidati dallo Spirito, perché la santità cui siete chiamati è più forte del peccato. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2010
Figliuoli, oggi voi celebrate il Santo Natale del Signore, il giorno in cui Egli è entrato nella vostra storia. E, come ogni anno, siete arrivati puntualmente a questa festa con i regali comprati, le spese per il cenone fatte, magari con qualche vestito nuovo, insomma esteriormente preparatissimi. Voi dite: "Natale con i tuoi"; ma se, in Gesù, Dio si è fatto uno di voi, cioè vostro familiare, perché a Natale lo lasciate fuori? Che senso ha festeggiare senza il festeggiato? Figliuoli miei, se voi foste capaci di comprendere cosa significa per Dio l'essersi fatto uomo, morireste di stupore per la tenerezza del suo Cuore, la cui capacità di amare è così grande da farsi bambino, il Bambino Gesù, che vuole riscaldare il vostro cuore se voi glielo permettete. Dunque, fatelo entrare nel vostro cuore e vedrete che la vostra vita riceverà senso. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2010
Figliuoli, il Santo Natale è ormai vicino, sta per arrivare il Dio della storia. Egli ravviva ogni giorno i colori della speranza in questo oceano in tempesta, perciò lasciatevi condurre da Lui al porto della salvezza. Ricordate, figliuoli miei, che il Signore ha affidato a voi il compito di riaccendere nei vostri piccoli spazi l'arcobaleno della pace. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2010
Figliuoli, oggi vi invito ad essere umili. Io, con la mia umiltà, ho trovato grazia agli occhi di Dio, diventando così la sua Madre, immagine e modello della Chiesa, scelta tra i popoli per ricevere la benedizione del Signore e diffonderla sull'intera famiglia umana. Questa benedizione è Gesù stesso: è Lui la fonte della grazia, di cui io sono stata colmata fin dal primo istante della mia esistenza; ho accolto con fede il mio Figliuolo divino e con amore l'ho donato al mondo. Questa è anche la vostra missione: accogliere Cristo nella vostra vita e donarlo al mondo, perché il mondo si salvi per mezzo di Lui. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2010
Figliuoli, oggi vi invito a glorificare Dio in ogni vostra azione. Sappiate che il frutto di ogni vostro impegno che non dà a Dio la gloria che gli spetta, o che utilizza le cose di Dio per glorificare voi stessi, prima o poi va in rovina. Figliuoli miei, meditate su ciò che vi ho detto. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2010
Figliuoli, oggi vi invito a benedire, lodare e ringraziare il Signore perché vi offre mille occasioni per incontrarlo: nella preghiera e nel canto, nell'adorazione e nella Santa Messa, ma anche nella fatica e nella sofferenza. Beneditelo, lodatelo e ringraziatelo pure per tutte le persone che vi vogliono bene. Vi invito anche a pregare di più. Sappiate, figliuoli miei, che per salvare il mondo occorrono molte Ave Maria. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2010
Figliuoli, oggi vi invito a diventare discepoli di Gesù. Per esserlo veramente, non basta che conosciate il Vangelo e andiate a Messa, ma è necessario che siate anche capaci di amare tutti senza distinzione e senza misura, fino a consumarvi per gli altri. Diventerete veri discepoli di Gesù solo se sarete posseduti da un amore simile a quello che Egli ha per voi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2010
Figliuoli, oggi vi invito a lasciare la via del peccato e ad imboccare la via della santità. Ricordate che la misericordia di Dio è più forte delle vostre cadute: Egli, ancora oggi, può e vuole operare i suoi miracoli nella vostra vita e nelle vostre famiglie; dunque, convertitevi e diventate persone nuove che camminano sulla strada di Dio. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2010
Figliuoli, Gesù vi ha promesso di restare con voi tutti i giorni fino alla fine dei tempi; il problema, però, è che voi non siete tutti i giorni con Lui. Soltanto quando metterete Dio al primo posto nella vostra vita, tutto il resto sarà al posto giusto ed Egli vi colmerà delle sue ricchezze. Figli miei, credete a ciò che vi ho detto. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2010
Figliuoli, vi invito a pregare ogni giorno perché si accresca la vostra fede; solo così sentirete che Gesù è innamorato di voi e desidera innestare il suo Cuore nel vostro cuore, per allargarlo oltre ogni confine di spazio e di tempo. Egli vuole che la vostra fede sia frutto dell'amore. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

23 Maggio 2010 (Pentecoste)
Figliuoli, oggi voi celebrate quel lontano giorno in cui stavo in preghiera con gli Apostoli; adesso siete voi che pregate, adesso sono i vostri fratelli vicini e lontani che con voi aspettano la venuta di Colui che è già presente in tutti. Chiederlo, cercarlo, desiderarlo è come farlo respirare dentro di voi. La preghiera è la disposizione più efficace per farlo vivere veramente nella vostra vita. Io sono in mezzo a voi, al vostro fianco, per continuare ad insegnarvi a pregare, per continuare a farvi sentire la presenza dello Spirito Santo, i suoi gemiti inesprimibili, con i quali Egli parla al vostro cuore. Ringraziamo insieme il Signore Dio per questo meraviglioso dono che ha dato a me, che ha dato a voi, che vuole dare a tutti. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2010
Figliuoli, oggi vi invito ad aprire il vostro cuore all'Amore Divino, come le rose si aprono ai raggi del sole. Affidate il vostro passato alla misericordia di Dio, il vostro futuro alla sua protezione, e lavorate con forza assieme a Lui nel presente: questa è la via della vostra speranza. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Aprile 2010
Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che la vostra lontananza da Gesù vi rende privi della sua grazia. Chi fa brillare il vostro cuore non è il vestito che indossate, ma la bellezza del Cristo; chi fa fecondo il vostro lavoro non è la vostra capacità creativa, ma il suo amore per voi. Gesù è Colui che rende bello e produttivo il campo di Dio. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

04 Aprile 2010 - Pasqua
Figliuoli, oggi voi festeggiate la Santa Pasqua e proprio oggi, in questo luogo, c'è una mia particolare presenza, una presenza reale, luminosa, riflesso della luce di Gesù Risorto. Godete, dunque, di questo dono; fatevi illuminare da questa luce che io vi offro: è un regalo che voglio fare a tutti coloro che vengono qui a pregarmi. Illuminati da Gesù, lo adorerete con gioia su questa terra fino ad adorarlo con me per l'eternità. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.


02 Aprile 2010 - Venerdì Santo (Gesù)
Ho visto Gesù inchiodato sulla croce. Guardandosi attorno ha detto: "Chi mi ama può capire quanto sia necessaria per tutti questa croce di dolore e di umiliazione. Senza la croce sarebbe stato impossibile dimostrare concretamente quale è la misura dell'amore. Dall'alto di questo trono, l'amore è senza misura, il perdono si fa trada, il dono di sé è sincero, l'amore finalmente ha un volto: il volto di Dio".
Poi, guardando verso il cielo, ha detto: "Padre, mi abbandono a te. Ho fatto quanto mi hai chiesto di fare. Ti ringrazio per questa vita, per quest'ora, per questa morte! Nelle tue mani, Padre, affido la mia vita, la vita dell'uomo, la vita dei tuoi figli".
Dopo aver pronunciato queste parole, ha chinato il capo ed ha chiuso gli occhi.


26 Marzo 2010 (Gesù)
Pace a voi! Cari fratelli, mancano solo due giorni alla Domenica delle Palme e mi torna in mente quel tempo lontano, quando la mia permanenza tra gli uomini volgeva al termine. Io, il Signore, stavo concludendo la mia missione di Uomo per redimere l'uomo ed entrai da trionfatore in Gerusalemme, dove, tra tante voci, mi fece gioire il grido festoso dei piccoli, degli innocenti, dei fanciulli, che non maturavano nel cuore il tradimento e il rifiuto, perché non c'era in loro malizia, ma purezza di cuore, genuinità di sentimenti. Fratelli miei, amici miei, mie creature, siate piccoli, fatevi piccoli e puri di cuore, per piacere al mio Cuore! Vi benedico.

19 Marzo 2010 (Gesù)
Pace a voi! Oggi sono qui per dirvi con forza: considerate, miei fratelli, quante volte voi tradite l'Amore, quante volte rifiutate la mia misericordia, quante volte uccidete il vostro Dio, bestemmiandolo e odiandolo, disprezzando i suoi insegnamenti, la legge di vita dettata dall'Amore per tutti i figli di Dio, il quale va alla ricerca del peccatore e lo ama anche quando lo oltraggia e lo bestemmia, perché vuole redimerlo e salvarlo! Sì, fratelli miei, meditate, meditate, meditate! Vi benedico.

14 Marzo 2010
Figliuoli, in questo tempo di grazia vi invito ad uscire dalla palude del peccato, perché possiate provare la gioia di una prateria, dove potete restare, saltare, correre e cantare. Siete, comunque, liberi di scegliere. La vostra libertà di scelta vi rende simili a Dio, appassionato amante della libertà. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

12 Marzo 2010 (Gesù)
Pace a voi! Figlioletti miei, voi siete lenti nel rispondere alle mie chiamate; siete pochi quelli che sentite il bisogno di venire a me e di intrattenervi con me per consolare il mio Cuore. E' vero che alcuni corrono a cercarmi presente nell'Eucaristia, ma quando rientrano nelle loro case si lasciano schiacciare dalla realtà del momento. Coraggio, non lasciatevi opprimere oltre misura dal vostro oggi, da quanto vi disorienta, vi confonde, vi ferma nel cammino verso di me! Venite, piccoli miei, attingete alla fonte di ogni bene, che è la vostra vita, la vostra speranza e la vostra pace! Vi benedico.

5 Marzo 2010 (Gesù)
Pace a voi! Oggi sono qui per ricordarvi quanto mi costò la mia vita sulla terra. Il Getsemani e il Calvario non furono sofferenza di alcune ore: tutta la mia vita fu Getsemani e Calvario. Io crescevo in età e sapienza, mentre in me e con me cresceva la Croce. Non me ne separai un solo istante: nella Croce crescevo, nella Croce soffrivo, ma sempre col sorriso e con infinita bontà. Fui un essere umano che soffrì, una vita divina che vinse. Vi benedico.

26 Febbraio 2010 (Gesù)
Pace a voi, fratelli e amici miei! Oggi vi voglio dire questo: nelle scelte più importanti e decisive della mia vita terrena mi sono sempre ritirato in disparte a pregare e ho sempre avuto la vicinanza del Padre; perciò dico anche a voi: fate di ogni vostra giornata un dialogo continuo con Lui. Non sentitevi mai soli nella difficoltà o dinanzi ad una decisione: fermatevi a pregare! Nel silenzio della vostra stanza, nel raccoglimento intimo del cuore, Dio vi ascolta. Stando in ginocchio e a mani giunte, potrete affrontare la vita a testa alta, sereni, certi che il Padre, Io e lo Spirito siamo al vostro fianco. Vi benedico.

19 Febbraio 2010 (Gesù)
Pace a voi! Oggi sono qui per parlarvi come fratello e amico. Come ben sapete, io ho predicato un Vangelo di pace; ho dato esempio di amore vero e di amicizia sincera: non credo proprio che il mondo possa cambiare con la violenza e con l'odio. Il Padre mi ha mandato a cercare chi era perduto e non per fare pulizia dei cattivi. Anche chi mi ha tradito è stato da me amato e perdonato. Sul mio esempio e col mio aiuto, perciò, usate la vostra vita per amare, i vostri cuori per perdonare, le vostre mani per aiutare. Io sarò sempre al vostro fianco. Vi benedico.

14 Febbraio 2010
Figliuoli, il mio cuore è triste perché molti di voi si tappano le orecchie per non sentire il pianto dei poveri; si chiudono in casa per evitare lo sguardo del vicino; guardano la storia solo per giudicarla e condannarla. Vi invito, perciò, ad avvicinarvi di più a Dio, l'unico che può spezzare il vostro stare da parte. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2010
Figliuoli, vi invito a vivere questo nuovo anno con il cuore aperto ai fratelli. Desidero che vi presentiate a tutti quelli che considerate vostri nemici, dicendo ad ognuno di loro: "Fratello, sorella, abbracciamoci e cantiamo insieme l'inno della pace". Se farete ciò che vi ho detto, il Padre celeste vi colmerà d'infinite grazie. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2009
Figliuoli, oggi è Natale, giorno in cui si misura la qualità dei vostri rapporti con gli altri, un’opportunità preziosa per riflettere sulle vostre relazioni umane: amicizia o discordia, solidarietà o rottura, in casa, tra parenti, con i vicini. E’ un tempo di grazia per dissipare malintesi, per chiedere scusa senza sentirsi umiliati. Oggi è soprattutto il giorno dello stupore, il giorno in cui dovete cogliere il senso della vostra fede e stupirvi di fronte a un Dio che si mostra in un Bambino, in una condizione così semplice e comune per tante vostre famiglie. Oggi, Dio lo potete vedere in ogni uomo, perché Egli è tra voi, ha un volto, l’unico volto visibile ai vostri occhi, ed è quello di Gesù di Nazareth. Dio si è fatto uomo, ma anche l’uomo è stato divinizzato in quella nascita a Betlemme: questa è la Buona Notizia, questo è il Vangelo del Natale. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, il Santo Natale è ormai vicino: vi invito ad aprire la porta del vostro cuore per accogliere Gesù. Vi ricordo, figliuoli miei, che non sono le strade illuminate, non sono le vetrine con Babbo Natale, i regali e i panettoni che aprono il vostro cuore; le porte del cuore si aprono con la preghiera. Voi avete bisogno della preghiera per vivere, per respirare da Cristiani, per credere come figli di Dio. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2009
Figliuoli, oggi la Chiesa celebra il mio concepimento senza macchia di peccato, il trionfo della grazia di Dio. Grazie a questo privilegio, non ho mai avuto gli ostacoli spirituali che distolgono voi, creature nate col peccato originale, dal totale amore per Dio. Ma ciò non significa che io sono inimitabile, questo no! Nel mondo della grazia e dello spirito, solo il peccato è anormale, mentre la santità è una cosa normale e raggiungibile da chiunque. La vostra esperienza quotidiana ve lo conferma: quando siete in contatto con Dio nella preghiera e prendete la vita spirituale con maggiore serietà, siete più buoni, più disponibili, più caritatevoli verso gli altri. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, spesse volte ho notato che la paura del buio accompagna la vostra vita: questo succede perché si è spenta nei vostri cuori la luce di Dio. Vi invito, perciò, a riaccendere in voi la divina luce, affinché i vostri cuori si riempiano di pace e di serenità. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, a molti di voi manca la virtù della pazienza, per questo sono impulsivi e intolleranti. Ricordate, figliuoli miei, che la storia dà sempre ragione ai pazienti, i quali sanno che perfino una pianta incurvata, col tempo, volge la sua cima verso il cielo. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi la Chiesa celebra l'Esaltazione della Santa Croce; essa vi mette di fronte al fondamento della vostra fede e della vostra esistenza. Il Crocifisso vi ricorda ogni giorno che la croce, da patibolo è diventata segno di vita; simbolo di condanna che si è trasformato in segno di perdono. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, alcuni di voi vanno in chiesa solo a Natale e a Pasqua, trascinati dalla tradizione; altri ci vanno spesso, ma solo per farsi vedere dalla gente o perché non sanno dove andare. Desidero che partecipiate all’Eucaristia per fare memoria del sacrificio di Gesù, per accogliere la sua Parola, per lodarlo e ringraziarlo.Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi vi invito di nuovo alla conversione. Io non vi chiedo di fare miracoli, ma di vivere la vita in un modo diverso, per essere ogni giorno chicchi di grano per il pane. Desidero che ognuno di voi viva l'eroismo dei divini insegnamenti, nella certezza che il mondo nuovo può nascere soltanto dalle vostre mani. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi è la festa del Corpus Domini; essa vi ricorda che Gesù, per amore, è rimasto nascosto in una briciola di pane, Ostia pura, santa e immacolata. Se l'accogliete nel vostro cuore, ognuno di voi diventerà una fiamma che dà colore al mattino e luce alla notte. Figliuoli miei, ricordatevi sempre di questa grazia immensa. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

31 Maggio 2009 (Pentecoste)
Figliuoli, oggi vi invito a rivolgervi a me con questa preghiera: "Vergine Santissima, Tu che hai scelto questo luogo per parlarci delle cose di Dio, ma anche per ascoltare le nostre suppliche, guarda con bontà verso i tuoi figli devoti. Abbiamo molte cose da dirti, tante pene da raccontarti, tante grazie da chiederti: mettici sulle labbra le parole giuste. E' bello essere qui e sapere che Tu ci guardi e ci ascolti. Mamma dolcissima, Tu che fosti inondata dallo Spirito Divino, fa' che lo stesso Spirito si effonda ora su ciascuno di noi, per saperci abbandonare alla potenza del suo amore, per saper gridare con coraggio la nostra fede, per portare a tutti la tua pace. Infiammaci col fuoco dello Spirito Santo, per essere inviati dal tuo Figlio ad annunciare a tutte le genti l'amore del Padre. Donaci un grande spirito contemplativo, per comprendere la povertà degli uomini e il dolore dei popoli. Stella che illumina le nostre notti, rendi luminose le tenebre del nostro cuore, guida il nostro cammino, rivesti la nostra nudità. Capolavoro di Dio, donaci il tuo amabile sorriso, che allontana da noi ogni malinconia; fa' che le nostre case siano il ritrovo dei momenti più veri; lascia scorrere dal Cielo le gocce limpide del tuo amore e fa' che ascoltiamo la tua voce mentre il sonno ci porta con sé. Ora deponiamo nel tuo Cuore le nostre inquietudini e le nostre speranze, i nostri dolori e le nostre gioie: Madre di Dio e di tutti gli uomini, prega per noi!". Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, molti di voi hanno paura dei dragoni delle tenebre che camminano per le strade della storia; ma io vi dico: purificate il vostro cuore e poi guardate in alto e vedrete brillare una stella, quella che i tanti peccati tenevano nascosta al vostro sguardo. Capirete, così, che vivere è bello, amare è possibile, sperare non è un'illusione. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Aprile 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi io vi dico con forza: NON PECCATE PIU'! Bastano queste tre parole per trasformare l'Inferno in Paradiso, per cambiare la morte in vita, per far nascere un fiore nel deserto, per fare di un peccatore un santo, per ridare la verginità ad una prostituta. Bastano queste tre parole perché il vostro cuore di pietra torni ad essere un cuore di carne. Allora sarà finita la schiavitù e per voi sarà Pasqua davvero. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

10 Aprile 2009 (Gesù)
Pace a voi, fratelli e amici miei. Io sono in mezzo a voi, anche se non mi vedete con gli occhi del corpo. Venite qui, avvicinatevi al vostro fratello e amico! Non temete, avvicinatevi alla Croce sulla quale mi avete inchiodato e toccate le ferite delle mie mani, dei miei piedi, del mio costato, della mia spalla! Baciatele! Accarezzate le piaghe causatemi dai flagelli e dalla corona di spine! Affondate le mani nelle lacerazioni del mio corpo, entrate in esse e rimanetevi per l'eternità! Miei cari, tra poche ore il mio cuore si fermerà. Si fermerà, sì, ma solo per poco tempo, perché io risorgerò e resterò con voi fino alla fine dei tempi. Vi benedico.

3 Aprile 2009 (Gesù)
Pace a voi, amici miei. Oggi l'anima mia è molto triste, triste fino alla morte; muoio perché non sono abbastanza amato. Un'angoscia pungente mi opprime per l'infedeltà, l'ingratitudine, la mancanza di carità di tanti. Il mio cuore è lacerato per vostro amore, dunque non mi abbandonate nell'ora dell'agonia. Certo il Padre potrebbe mandare i suoi angeli a consolarmi, ma gli angeli non sanno piangere, per questo voglio accanto a me i miei amici, che piangano assieme a me. Vi benedico.

27 Marzo 2009 (Gesù)
Pace a voi. Oggi sono qui per dirvi che i miei nemici stanno già preparando i flagelli, la corona di spine, i chiodi, la croce e vanno in giro a cercare coloro che, in cambio di denaro, mi insulteranno e mi rivolgeranno grida bestemmiatrici. Molti di voi si meravigliano nel sentire queste cose, perché non sanno che ancora oggi continua la mia agonia e si rinnova il mio Calvario. Per questo io vi dico: miei cari, ho bisogno che qualcuno mi consoli. Non mi abbandonate nell'ora del tormento; stringetevi attorno a me e sostenete, con i vostri cuori, il cuore del vostro fratello ed amico Gesù. Vi benedico.

20 Marzo 2009 (Gesù)
Pace a voi, amici cari. Sappiate che nella mia missione di Salvatore io non riposo né di giorno né di notte, perché sono sempre con voi. Sono l'Uomo-Dio di tutti i dolori e di tutte le misericordie: Dio di maestà in mezzo agli angeli e Dio di pietà in mezzo agli uomini. Vengo ad alleviare le vostre sofferenze ed a curare le vostre ferite col vino del mio Sangue e il balsamo dei miei baci. Vi lavo e vi purifico nella piscina del mio Cuore. Ognuno di voi è per me la pecorella smarrita, il figliol prodigo, la dramma perduta, la fiammella agonizzante, il debitore disonesto, il servitore che uccise i servi del re, la roccia ribelle alla semente innaffiata col mio Sangue. Ma non abbiate paura, perché il mio amore vi trasformerà. Vi benedico.

14 Marzo 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che Gesù, per aiutarvi nel lavoro della vostra santificazione, si spogliò della sua maestà divina. Come mai, allora, ancora non vi santificate? Le vostre scuse sono tante, ma tutte prive di fondamento. Se non vi santificate, è perché meditare sulle vostre colpe vi sembra un argomento ormai sorpassato. E invece no, il demonio non dorme. Povero Gesù, quanto lo fate soffrire! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

13 Marzo 2009 (Gesù)
Pace a voi, fratelli miei. Oggi vi invito a liberarvi dai pregiudizi, dalle passioni, dalla superbia e lasciarvi inondare dalla mia grande Luce. Sappiate che la mia bontà può abbattervi con violenza e farvi precipitare dal piedistallo del vostro orgoglio, perché io sono Gesù di Nazareth. Accostatevi a me e non soffocate il mio invito. Amici cari, qualcuno di voi sta cercando di sfuggirmi, prendendo a modo suo la via di Damasco, ma il mio amore irresistibile lo attirerà e lo imprigionerà per sempre. Beati i cuori che farò sanguinare e le anime che farò piangere, perché mi vedranno in tutto il mio splendore! Vi benedico.

6 Marzo 2009 (Gesù)
Pace a voi. E' il vostro fratello e amico Gesù che vi parla. Desidero ringraziarvi per il balsamo che versate ogni giorno, con le vostre preghiere, sul mio Cuore angosciato dai mali dell'umanità. Io vengo qui per colmarvi di ogni ricchezza e affidarvi i miei beni preziosi. Vorrei riversare su di voi e sulle vostre famiglie un diluvio di grazie, ma aspetto ancora un vostro "sì" deciso e duraturo. Vorrei dirvi di aprire voi stessi lo scrigno del mio Cuore e chiedere senza paura e senza vergogna. Vorrei chiedervi quale grazia, quale mio tesoro, quale dono di Paradiso volete dalla mia generosità, ma non posso farlo se prima non mi rispondete con un gesto semplice, ma chiaro e preciso, della vostra fede. Fratelli miei, vi benedico.

27 Febbraio 2009 (Gesù)
Pace a voi, pace alle vostre famiglie afflitte dalla sofferenza, pace a tutta l'umanità che ha bisogno di essere più cristiana. Io, Gesù, all'inizio di questo tempo di grazia che è la Quaresima, sono qui per offrirvi il dono di un pensiero profondo, che vorrei venisse posto a fondamento della vostra esistenza; svuotate, dunque, i vostri cuori, fate che in essi regni il silenzio e accogliete questa lezione del mio Vangelo: miei cari fratelli, i giorni passano e voi siete sempre più vicini alla vostra ultima dimora, al vostro supremo destino, perciò dovete pensare alla temporaneità di tutto ciò che non sono io: temporaneità della vita terrena che svanisce, dei piaceri del mondo che vi avvelenano, dei vostri troni che crollano, della falsa saggezza che vi inganna. Allontanatevi, dunque, dai pericoli delle cose passeggere e cercate in cambio la verità. Cercate me, perché sono io la Verità, e amatemi con tutte le vostre forze, perché io vi ho creato per amarmi, per vivere d'amore in questo tempo e nell'eternità. Vi benedico.

14 Febbraio 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, nel mondo si respira dappertutto aria di materialismo; per difendervi da questa insidia, sempre pronta a colpirvi, ricorrete alla preghiera quotidiana. Pregate insieme uniti nell'amore. Io vi accolgo tutti in questo luogo a me caro e nei miei santuari, perché possiate incontrarvi con Gesù per mezzo mio. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2009
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi vi invito ad accogliere il mio Figlio divino nei vostri cuori. Egli chiede a ciascuno di voi di essere un piccolo Gesù per i fratelli che vivono nella solitudine; dunque, date loro la vostra compagnia, il vostro sorriso, la vostra dolcezza, il vostro sostegno alle loro croci. Parlate a tutti di Gesù e del suo amore. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

25 Dicembre 2008
Figliuoli, oggi voi celebrate la nascita di Gesù. Egli, il Re dell'universo, ha avuto come primo trono un po' di paglia in una mangiatoia. Si è adattato, perché questo faceva parte dei suoi piani. Ora Gesù ha il suo trono di gloria in Cielo, e regnerà nei secoli così. Sappiate, figliuoli, che in quella stalla il mio Bambino ha compiuto il suo primo miracolo, guarendo un'anziana donna colpita da paralisi. Sappiate pure che Egli ha cominciato a parlare e a camminare all'età di sei mesi. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Dicembre 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, mancano solo pochi giorni al Santo Natale. Sappiate che io diventai Madre di Dio per la mia umiltà: essa è la strada che può portare anche voi alla santità. Questa strada dovete percorrerla subito, perché non sapete fin quando vivrete. Forse siete già troppo vecchi. Decidetevi, dunque, per l'umiltà! Decidetevi per la vostra santità! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

8 Dicembre 2008
Figliuoli, oggi voi ricordate il mio concepimento senza macchia, una cosa voluta dal Padre perché io costituivo la terra da Lui preparata per far germogliare il suo diletto Figlio. Ero prestabilita a diventare Madre del Salvatore, ma ho accolto liberamente questa chiamata, perché Dio mi ha tolto il peccato, non la libertà di scelta. Egli non mi ha fornito una cultura particolare, però mi ha dato, mediante la pienezza dello Spirito Santo, la capacità di cogliere la sua volontà negli avvenimenti quotidiani. Figliuoli, in questo tempo di grazia rivolgo la mia preghiera al Signore affinché, pur se non siete immacolati nel corpo, vi conceda di essere puri nello spirito. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Novembre 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, chi mai ha amato Gesù più di me? Neanche l'amore di tutti gli uomini messi assieme è paragonabile a quello che io ho sempre avuto per Lui. Tutta la mia vita terrena fu sacrificio per Gesù e per voi, sacrificio d'amore. E la vostra vita cos'è? Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Ottobre 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi sono qui per ricordarvi che la vita terrena è un istante, un'ora passeggera, un attimo che fugge e se ne va. Se voi pensate al domani, sentite nel cuore tanta tristezza e noia; ma se volete star bene, abbandonatevi fra le mie braccia e sul mio Cuore, affidatevi a me ogni giorno e salutatemi con il mio Rosario. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Settembre 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, la stagione di Satana non è ancora terminata ed il mio cuore grida con forza: "Convertitevi! Convertitevi! Convertitevi!". Miei cari, alcuni di voi non credono alle mie apparizioni e ai miei messaggi, sostenendo che ogni cosa Dio l'ha già detta per mezzo di Gesù e dei profeti. Ma io vi dico: anche se non ricevete da me nuove rivelazioni, anche se i miei messaggi non vi servono per conoscere di più, essi certamente vi aiutano a ricordare e a comprendere meglio la Divina Parola. Figli miei, siate convinti di questo! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Agosto 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi vi invito a ringraziare il Signore per tutto quello che vi dà. Ringraziatelo anche per le cose che vi fanno soffrire, per le cose che non sapete accettare e per le quali vi chiedete il perché: in esse è presente Gesù, che vi ama e vuole trasformare tutto in bene. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Luglio 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi vi invito a non guardare al tempo ch’è passato e a quello che verrà: il passato è ormai trascorso; il futuro ancora non c’è; ciò che conta di più è il tempo presente, questo momento che non si ripeterà. Dal vostro oggi dipende il vostro domani. Oggi dovete scegliere Dio! Adesso dovete decidervi per la preghiera! Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Giugno 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, molti di voi si sono addormentati, si sono lasciati sedurre da falsi idoli e rinchiudere nelle prigioni che loro stessi hanno costruito; a questi miei figli io dico: svegliatevi, unitevi al mio esercito d’amore, preparatevi alla battaglia contro il nemico! Solo così potrete recuperare spazio in questo mondo e continuare il processo di purificazione. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Maggio 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, sono trascorsi 10 anni, sono passati tanti mesi, tantissimi giorni. Vi invito a considerare ogni alba uno splendido dono del Signore: lodatelo e ringraziatelo per questo; portate ovunque il suo Santo Nome, la sua tenerezza, l’alito divino che Egli ha infuso nei vostri cuori. Questo vi chiede Lui, questo vi chiedo io. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Aprile 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi vi invito ad avvicinarvi a Gesù per mezzo di me; Egli vuole stare sempre con voi per agire nella vostra vita. Angeli miei, vi chiedo di vivere seriamente i miei messaggi, affinché anche i giorni più tristi siano per voi pieni di grazia e di conversione. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Marzo 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, la Domenica delle Palme è ormai vicina. Eppure voi, che quel giorno riempite le chiese, non sapete che quelle palme benedette sono bagnate con Sangue di Gesù. Sappiate, figliuoli, che esponendo le palme alla benedizione, vi dichiarate disposti a testimoniare, anche col martirio, che siete Cristiani. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Febbraio 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, questo è un tempo di grandi sofferenze per il mondo intero, ma non scoraggiatevi: io sono sempre con voi e soffro assieme a voi, perché sono la vostra Mamma. Ricordate, figliuoli, che alzare gli occhi verso di me è una grazia molto grande: questo dovete portare nel cuore, per ricevere coraggio e consolazione. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

14 Gennaio 2008
Grazie, miei cari, per avermi aspettata. Figliuoli, oggi vi invito di nuovo alla conversione, vi invito a lottare contro lo spirito del mondo per aprirvi allo Spirito di Dio. Voi, figliuoli, cercate la pace in tanti modi, ma avrete la pace solo se darete il vostro cuore al Signore, se sarete veramente suoi. Io vengo qui per insegnarvi ad aprirvi al Signore fino alla conversione. Vi do la mia santa benedizione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

.
.
.